Popular Tags:

CERCASI TRASPARENZA NELL’AMMINISTRAZIONE PD

18 agosto 2016 at 18:04
image_pdfimage_print

accesso-attiIl Movimento 5 stelle ha presentato, ormai da tempo, alcune richieste di accesso agli atti per le quali l’Amministrazione PD ancora non ha fornito risposte. Atteggiamento abbastanza frequente, quello di rispondere con forte ritardo, alle richieste avanzate dal Movimento.

Gli argomenti sui quali chiediamo approfondimenti riguardano il demanio marittimo, il canile abusivo del Martellino e la gestione dei rifiuti.

A maggio 2016 abbiamo richiesto le analisi, qualora fossero state eseguite, della sabbia dragata in quel periodo nei pressi della foce del Petraia (Circolo Cala Violina), ad oggi la richiesta risulta inspiegabilmente inevasa nonostante che l’elaborazione della risposta non dovrebbe essere così difficoltosa.

Per quanto riguarda invece il canile abusivo del Martellino ormai smantellato da mesi, si chiede di venire a conoscenza dell’attività di monitoraggio promessa dalla stessa amministrazione, anche nell’ambito del Forum Ambiente, al fine di verificare il benessere e la nuova sistemazione dei cani trasferiti, richiedendo inoltre i certificati di eventuali decessi avvenuti successivamente allo sgombero della struttura.

Continua a leggere…

IL MOVIMENTO 5 STELLE INTERROGA IL SINDACO

12 agosto 2016 at 17:33
image_pdfimage_print

interrogazioni m5sContinua l’attività consiliare del Movimento 5 Stelle, sono ben tre le interrogazioni depositate giovedì 11 agosto 2016 al protocollo dell’amministrazione comunale. Tre interrogazioni per chiedere chiarimenti precisi sulla Fonderia n. 1, sulla convenzione con la USD Follonica Calcio e sull’Istituzione ES.

Con la speranza di avere delle tempestive e complete risposte, difficilmente avute in questi due anni di legislatura, cercheremo, Sindaco permettendo, di accendere un faro su tre situazioni delicate e importanti che investono settori altrettanti importanti quali sviluppo, cultura e sport. Con tali richieste vogliamo portare a conoscenza della cittadinanza di come vengono investiti i soldi pubblici e che tipo di ritorno hanno gli stessi sul tessuto socio economico di Follonica. Nello specifico vogliamo sapere la progettualità e la promozione che è stata studiata per la Fonderia n. 1 inaugurata a ottobre 2015, struttura che ha come destinazione d’uso quello di edificio adibito a fiere e mostre dei prodotti dell’artigianato e agricoltura locali e non, ricordando che il costo del recupero si è aggirato sui 4 milioni di euro per cui come cittadini oltre che come forza politica ci aspettiamo che la struttura sia valorizzata e impiegata a pieno delle sue potenzialità.

Continua a leggere…

QUANTO DEVE ESSERE DIFFICILE ACCULTURARE NOIALTRI FOLLONICHESI!

10 agosto 2016 at 18:39
image_pdfimage_print

HEARTFare l’Assessore alla Cultura è impegno difficile, specie quando hai a che fare con dei cittadini ignoranti e addirittura poco inclini ad elevarsi culturalmente. Pare che siano così refrattari a capire l’alto valore delle iniziative culturali in calendario nell’Estate 2016 poste in essere dall’attuale Amministrazione, da scontrarsi anche sui Social.

E’ incomprensibile che i follonichesi non apprezzino gli sforzi profusi dall’Amministrazione per la nostra “valorizzazione culturale” attraverso “strumenti di comunicazione, riflessione, raccoglimento e emozione fortemente connessi allo sviluppo del territorio”. Come si fa a non apprezzare le “sollecitazioni, segni, tendenze, ipotesi estetiche, linguaggi nuovi, contaminazioni”, un murale sgrondante di lettere, insegne luminose, rivisitazioni di segnaletica in chiave artistica.

Far venire artisti di fama non solo nazionale ma addirittura di livello internazionale non è mica da tutti! Personaggi di elevato spessore artistico che operano in citta come Parigi, Valencia, ma anche Roma, Firenze, Bologna portano Follonica a vette artistiche mai concepite prima.

Ingrati questi follonichesi che non capiscono come non si possa non spendere almeno € 30.000,00 per elevarli culturalmente…zoticoni che fanno baccano nelle piazze virtuali incapaci di comprendere l’importanza di vedere oltre l’impegno economico. Decisi a rimanere nell’oscurità dell’ignoranza più barbara contro cui prontamente si prodiga il CDA dell’Istituzione ES con una serie di talk per “riflettere sulla rigenerazione urbana in atto a Follonica”, su “come riportare il pubblico al centro del processo che sta portando un forte cambiamento socio-culturale”, per sviscerare in ogni suo aspetto l’arte di strada.

I Follonichesi invece ostinatamente concentrano la loro attenzione sulle buche nelle strade, nella sporcizia diffusa in tutta la città, nella raccolta differenziata non estesa a tutta la citta, al progetto “LED” che doveva partire 2 anni fa e di cui ancora non si vede la “luce”, delle strisce pedonali che si fanno e dopo pochi giorni non si vedono più, di un parco che è un insieme di asfalto, betonelle,  arbusti e prati secchi, di alberi violentati da capitozzature selvagge, da ciclici sversamenti di liquami in mare frutto di fogne miste, della storica mancanza della segnaletica nella campagna follonichese, di famiglie con soggetti disabili che “emigrano” perché nessuno li sostiene, di un’Istituzione, l’ES, di cui nessuno comprende la necessità.

Su, sforziamoci, distraiamoci dai € 30.000,00 spesi e perdiamoci nella contemplazione dell’Arte e beviamo dalla coppa del Sapere.

(le frasi in corsivo sono tratte dalla  Deliberazione ES n. 12/2016)

CENTRAL PARKING IN TUTTO IL SUO SPLENDORE

9 agosto 2016 at 21:49
image_pdfimage_print

Central parking realtàAlla fine l’area dell’ex ippodromo è diventata quello che è …un Parcheggio Centrale!

Ormai anche culturalmente pare tramontata la Rassegna degli spettacoli “Parco Centrale”.

Il Parco Centrale non esiste più, anzi non è mai esistito.

Questa Amministrazione si ostina a negare l’evidenza che è sotto gli occhi di tutti coloro che vengono e vivono a Follonica. Un grande, magnifico parcheggio che inspiegabilmente è inaccessibile alle auto dei turisti e residenti. Nessuno potrebbe mai immaginare che quell’area strutturata a parcheggio è in realtà un Parco. Dov’è il verde? Dove sono le fresche fronde che rigenerano il corpo e la mente nella calura estiva? Dove sono i lussureggianti prati dove stendere il plaid? La concezione di “Verde Pubblico” di questa Amministrazione è una concezione un po’ sbiadita, scolorita, tendente al marrone chiaro, lo stesso colore del prato dell’Arena Spettacoli, che sarebbe dovuta essere la “Biblioteca Arborea” dell’Assessore Catalani i cui “scaffali”, diciamocelo, sono un po’ “sofferenti”. Sarebbe ora che il Central Parking rivelasse tutta la sua (palese) vocazione di parcheggio, ritrovasse la sua sintonia con le auto piuttosto che con gli arbusti secchi. Certo che rimpinguare le casse comunali con le multe può essere allettante, ma non crediamo che sia rendere un buon servizio alla cittadinanza ed ai turisti chiudere quest’area specialmente in occasione dello spettacolo pirotecnico di Ferragosto.

Questa Amministrazione rifletta e faccia l’unica scelta saggia e coerente: apra finalmente alle auto il Central Parking.

Vecchia politica, vecchio copione

4 agosto 2016 at 7:21
image_pdfimage_print

Cultura1Che qualcosa tra le file della maggioranza non andasse era evidente da molto tempo e crediamo che non sia un caso isolato quello scoppiato adesso, con le dimissioni (per ora solo) dal consiglio di Amministrazione ES dell’Assessore Baldi.

La Cultura, con la C maiuscola che l’Assessore Catalani e l’Amministrazione vuole far intendere ai cittadini Follonichesi, a nostro avviso, è figlia di una visione totalmente fuori da quello che è il contesto socioeconomico follonichese. Per intendersi: viene sbandierato da tempo alla cittadinanza il grande investimento di circa 25.000.000 di euro su Follonica: Magma, fonderia 1, fonderia 2 Teatro, Parco Centrale, che ha necessitato oltre che del finanziamento del PIUSS, anche di risorse dei follonichesi, sottratte ad altro.

Ma siamo sicuri che a Follonica ci siano le condizioni per sostenere e far vivere tutte queste attività, fruibili da tutti e “VIVE TUTTO L’ANNO”?

Continua a leggere…

RIPASCIMENTO LITORALE NORD FOSSO CERVIA…TUTTO REGOLARE?

25 luglio 2016 at 13:58
image_pdfimage_print

Fosso cerviaTutto il litorale follonichese è interessato ormai da anni da un importante intervento di difesa a mare contro l’erosione costiera in base ad un accordo di programma stipulato in data 3.11.2010 tra Ministero dell’Ambiente per la Tutela del Territorio e del Mare (MATTM) e Regione Toscana. I lavori sospesi per il periodo estivo, che riprenderanno al termine della stagione balneare, vengono eseguiti secondo un progetto della Provincia di Grosseto. Per il tratto del litorale a nord della foce del Fosso Cervia è stato previsto, come dallo stesso progetto ed in base alle relative relazioni tecniche, “un ripascimento con ghiaia di cava policroma e poligenica impostate su depositi fluviali pertanto con elementi arrotondati, dimensioni comprese tra 7-15 mm, e tali da non determinare indesiderati fenomeni di intorbidamento delle acque se non nell’immediata fase di sversamento”. Sempre dalle stesse relazioni si evidenzia che le sabbie che compongono l’arenile di tale tratto (e del litorale follonichese in genere) sono prevalentemente quarzose.

Alla luce di questi importanti dettagli tecnici ufficiali, siamo proprio certi che il materiale utilizzato per il ripascimento del tratto a nord del fosso Cervia sia conforme al progetto e altrettanto idoneo e compatibile all’utilizzo che ne è stato fatto e con il sito interessato dall’intervento?

Continua a leggere…

SERVIZI ALLA PERSONA DIMENTICATI DAL PD

20 luglio 2016 at 16:12
image_pdfimage_print

nessuno deve rimanere indietro

L’attuale Amministrazione aveva indicato nel proprio programma elettorale che “un elemento imprescindibile per il benessere di una comunità è una politica seria sulle politiche socio-assistenziali e socio-sanitarie, in modo da dare risposte e servizi adeguati ai cittadini…..”  ci sembra invece che, dal suo insediamento, i fatti dimostrino esattamente il contrario.

I Servizi Socio-Educativi come i Centri Estivi o i servizi per minori (Spazi Ragazzi, Ludoteca, Asilo Nido  etc ) dimostrano di non avere una progettualità, anzi una “testa” che non ha le idee chiare in seno alla politica locale, specialmente da quando il Funzionario dei Socio-Educativi,  è andata in pensione. Questo dimostra una sottovalutazione delle politiche sociali da parte di questa Amministrazione visto che non c’è stata ancora l’individuazione di un Funzionario competente in materia per il settore “Servizi alla Persona” ormai da un biennio e non ne è prevista la nomina per altri due anni.

Continua a leggere…

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO DI TUTTE LE OPPOSIZIONI: QUARTIERE CAPANNINO TERRA DI NESSUNO!

13 luglio 2016 at 14:28
image_pdfimage_print

CAPANNINOSchiamazzi, bivacchi, sacchetti aperti della spazzatura, sesso vicino alle case e altro ancora, questo è ormai lo spettacolo a cui sono costretti a subire i residenti del quartiere Capannino, nella zona adiacente all’Acqua Village, ogni giovedì e sabato notte all’uscita dalla discoteca. Eppure all’incontro, avvenuto a fine maggio, richiesto dai consiglieri di opposizione sulla vicenda, alla presenza del Sindaco Benini, del Vicesindaco Pecorini, del Comandante dei Vigili Urbani, e una delegazione dei residenti, furono date tutte le rassicurazioni del caso. In quella sede fu ribadito che non veniva assolutamente messa in discussione la presenza della discoteca ed il suo indubbio valore aggiunto per Follonica. Anche i residenti stessi riconobbero il grande lavoro fatto dalla proprietà della discoteca sull’impatto acustico, problema risolto da anni, e sulla sicurezza pubblica e sul decoro fornendo anche personale di vigilanza privato. Uno sforzo lodevole, ma non risolutivo. Solo le autorità competenti in materia di ordine e sicurezza pubblica sono autorizzate a garantire il rispetto delle regole fuori dal locale.  Dopo l’impegno preso in quella sede dall’Amministrazione, qualcosa sembrava migliorato, (l’allontanamento del rivenditore ambulante dei panini evitava di trovare bottiglie sparse ovunque) tuttavia i disagi sono continuati: urla, schiamazzi, cori, sono oramai udibili anche dai residenti di via Della Pace e gruppi di ragazzi arrivano fino in centro città con musica a tutto volume. Si ribadisce e si sollecita nuovamente la necessità della presenza dei Vigli Urbani e forze dell’ordine per due notti a settimana dalle 2 alle 6 del mattino. Troppo timido lo sforzo del Vicesindaco Pecorini e del Comandante dei Vigili che sostengono di non avere personale adatto al servizio e problemi di orario notturno. Ai cittadini quindi non resta che stare in silenzio e subire?

Un’Amministrazione deve dare una risposta definitiva a questi cittadini, mediante uno sforzo congiunto con le altre forze dell’ordine e comunque trovare una nuova organizzazione del Servizio Polizia Municipale per garantire l’incolumità e la sicurezza pubblica in questo quartiere cittadino.

Ci sembra che la Maggioranza alla guida della città sottovaluti ormai da anni il problema della sicurezza pubblica non incrementando adeguatamente l’organico della Polizia Municipale e organizzando il servizio notturno in modo decisamente insufficiente.

ACCESSO ATTI: LE LUNGHE ATTESE

7 luglio 2016 at 17:44
image_pdfimage_print

ACCESSO ATTI INEVASI AGGIORNATO AL 07/07/2016

accesso-atti

19.10.2014 ECOTASSA Rendicontazione dall’anno 2012 dell’addizionale del 20% sul tributo per il conferimento dei rifiuti a carico del comune per non aver raggiunto il 65% della raccolta differenziata come previsto dall’art.205 D.Lgs.n.152/06. Si prega di fornire l’ammontare distinto per ogni anno (2012/2013).
In data 21/10/2014 con integrazione si richiede di fornire l’importo della ecotassa anche per gli anni dal 2006 al 2011 (INEVASA)

17/08/2015 VERBALI CONFERENZA DIRIGENTI Sollecito 25/11/2015 In riferimento alla vostra nota del 17/08/2015 di diniego, da parte del Segretario Generale alla nostra richiesta di accesso agli atti del 28/07/2015, con la quale si richiedevano i verbali della Conferenza dei Dirigenti, chiediamo cortesemente di approfondire nel merito la richiesta in oggetto ai sensi della normativa vigente in materia di accesso agli atti. L’art 43 co. 2 del decreto legislativo 267/2000 prevede che i consiglieri comunali hanno diritto di ottenere dagli uffici del comune, nonché dalle loro aziende ed enti dipendenti, tutte le notizie e le informazioni in loro possesso, utili all’espletamento del proprio mandato. I consiglieri comunali sono tenuti al segreto nei casi specificamente determinati dalla legge. Rileviamo che i verbali della Conferenza dei Dirigenti sono, a tutti gli effetti, atti amministrativi dell’Ente come si evince dall’art. 1 comma A DPR 445 del 28/12/2000 (così sostituito dall’art. 1 del D.P.R. n.137 del 2003), che definisce “DOCUMENTO AMMINISTRATIVO ogni rappresentazione, comunque formata, del contenuto di atti, anche interni, delle pubbliche amministrazioni o, comunque, utilizzati ai fini dell’attività amministrativa”. Chiediamo pertanto un’ulteriore riflessione di codesta Amministrazione prima di confermare un eventuale esito negativo, al fine di evitare di chiedere un parere agli organi preposti al rispetto del diritto di accesso agli atti da parte dei consiglieri comunali previsto dalla citata legge.

28.09.2015 “Referto Epidemiologico del proprio Comune”. E’ un documento che il Sindaco di ciascun comune può e deve richiedere alla ASL di appartenenza contiene dati su:
-Mortalità
-Ricoveri
-Accesso ai farmaci
-altre informazioni sanitarie
relativa alla popolazione del proprio comune di appartenenza.

14.01.2016 IPPODROMO
1)        Copia dei Contratti di lavoro dipendenti a tempo indeterminato e relative comunicazioni al Centro per l’impiego alla data odierna.
2)        Documentazione relativa ai Box contrattualizzati alla data odierna e relativo numero dei cavalli stanziali presenti nell’impianto.

14.01.2016 CALCIO:
1)        Numero degli iscritti alla “Scuola Calcio” (5/12 anni) US Follonica per gli anni 2012/2013-2013/2014-2014/2015-2015/2016 e suddivisi per anni
2)        L’importo della retta mensile richiesta per gli iscritti sempre alla suddetta scuola per la stagione 2015/2016.

17.03.2016 CANILE ABUSIVO Con la presente si richiede, alla luce dei nuovi sviluppi e delle ordinanze di sgombero emesse Dall’amministrazione, l’elenco ufficiale degli occupanti individuati con l’indicazione del numero di box di riferimento e il numero dei cani appartenenti per ciascun occupante. Abbiamo ricevuto un elenco parziale inseguito ad uno dei primi rilievi della Polizia Municipale.

05.05.2016 CIRCOLO CALA VIOLINA Con la presente si richiede gli esiti delle analisi, nel caso in cui siano stati eseguiti, della sabbia estratta in seguito al dragaggio effettuato in questi giorni presso la foce del Petraia zona Circolo Cala Violina.

05.06.2016 CARTELLI MARTELLINO sollecitata richiesta presentata ad agosto 2015. Ad oggi non abbiamo ricevuto una risposta se gli stessi devono essere rimossi o no.

ABBIAMO UN TEATRO?

6 luglio 2016 at 20:30
image_pdfimage_print

fonderia 2

ABBIAMO UN TEATRO?

Continua senza sosta l’azione di controllo del M5S sull’Amministrazione Comunale.

Il recupero della Fonderia 2, (TEATRO) è stato sicuramente un fatto positivo, con una buona adesione dei cittadini attraverso gli abbonamenti e quindi punto di aggregazione culturale che a Follonica mancava da molti anni.

Se da una parte abbiamo detto che il Teatro è sicuramente una crescita per la città, non possiamo far finta che il risultato finale sotto l’aspetto puramente tecnico non ci abbia lasciato alquanto perplessi.

Continua a leggere…