image_pdfimage_print

Cerchiamo VOLONTARI Rappresentanti di Lista

7 febbraio 2013 at 19:46

 

Per comodità organizzative si prega di registrarsi direttamente utilizzando il modulo contatti predisposto sul portale regionale

VIENI A FIRMARE PER IL MOVIMENTO 5 STELLE

21 dicembre 2012 at 19:52

 

Puoi firmare tutti i giorni feriali presso l’ ufficio urp del comune di Follonica.

Il Sabato e la Domenica saremo sempre presenti in via Roma (area pedonale) presso i locali dell’ ex casello idraulico nei seguenti orari:

dalle 10 alle 13
dalle 16 alle 19

PUOI FIRMARE ANCHE A FOLLONICA

19 dicembre 2012 at 16:22

Questa mattina abbiamo consegnato i moduli per la raccolta firme ai fini della presentazione della lista Movimento 5 Stelle alle elezioni politiche 2013.

Tutti i cittadini residenti a Follonica possono già firmare presso l’ ufficio URP del comune di Follonica portando con se un documento di identità.

A partire da Sabato 22 ci troverete in piazza tutti i weekend fino al termine utile per completare la raccolta firme.

 

Lo scioglimento delle Camere si fa dopo Natale, forse dopo Capodanno, probabilmente nella notte della Befana. Si vota a metà febbraio, si dice anche a fine febbraio, ma può essere anche a marzo, il giorno del compleanno di Rigor Montis, per rispetto all’uomo più amato dalla BCE e meno amato dagli italiani. Per le elezioni politiche c’è il caos più completo, il tutto sotto l’attenta guida di Napolitano, 87 anni e non li dimostra. Sembra laritirata della Beresina.
I motivi ufficiali di questa farsa, degna di Totòtruffa sono due, entrambi falsi, la sfiducialo spread. La sfiducia al governo Monti è inesistente. Questo tizio ha annunciato le sue dimissioni (come se fosse un impiegato e non il presidente del Consiglio) con il beneplacito di Napolitano. Entrambi non devono aver letto con attenzione la Costituzione che IMPONE la sfiducia parlamentare per lo scioglimento delle Camere.ART. 94 “Ciascuna Camera… revoca la fiducia mediante mozione motivata e votata per appello nominale. Il voto contrario di una o d’entrambe le Camere su una proposta del Governo non importa obbligo di dimissioni. La mozione di sfiducia deve essere firmata da almeno un decimo dei componenti della Camera e non può essere messa in discussione prima di tre giorni dalla sua presentazione”. Se Monti vuole dare le dimissioni ha l’obbligo di recarsi di fronte al Parlamento e porre la fiducia (e sa che la otterrebbe). Non può sfiduciarsi da solo. Ma chi si crede di essere? Napolitano non può sciogliere le Camere perché Monti tiene il broncio. Qui siamo all’asilo Mariuccia. La fretta nell’andare alle elezioni dopo le dimissioni personali di Rigor Montis è dovuta alla grande preoccupazione del Capo dello Stato sullo spread. Ma lo spread non ha mai goduto di miglior salute da quando Monti ha annunciato la sua dipartita. E’ Monti lo spread!
Anticipare le elezioni ha un unico scopo: depotenziare il M5S. Costringerlo a una follecorsa contro il tempo per raccogliere le firme che devono essere vidimate da un pubblico ufficiale e certificate dai Comuni in tutta Italia e dai consolati all’estero con il rischio di errori. La raccolta da parte del M5S non poteva essere avviata prima perché non si sapeva ancora con quale legge elettorale si sarebbe votato. E ridurre le firme per grazia della Cancellieri non riduce i tempi. Altra ragione dell’anticipo, accorpare le regionali con le politiche annulla il possibile effetto Sicilia, dove il M5S è risultato il primo votato. In caso di vittoria alle regionali del Lazio o della Lombardia ci sarebbe stato un trascinamento nel voto nazionale. Io non muoio neppure se mi ammazzano.

Beppe Grillo

Firma Day – Sabato 22 e Domenica 23

18 dicembre 2012 at 20:08

 

La raccolta firme è per consentire ad un Movimento (che ha un potenziale di gradimento di circa il 20%) di presentarsi alle elezioni.
Non significa votare o meno il Movimento 5 Stelle. TUTTI DOVREBBERO VENIRE. Perché impedirlo sarebbe una gravissimo atto antidemocratico, senza precedenti!!!

Per informazioni telefoniche 340.394.11.52

Sabato 15 Dicembre FirmaDay con Beppe Grillo

14 dicembre 2012 at 19:31

“Ci sono dei momenti nella vita di una nazione in cui non si può stare alla finestra a guardare quello che succede fuori sperando che qualcosa cambi, che le cose vadano nella maniera in cui noi desidereremmo che vadano. Ci sono momenti in cui è necessario mettersi in gioco e dare, ciascuno di noi, il nostro contributo nella difesa dei valori in cui crediamo e che vogliamo trasmettere ai nostri figli.
Salvatore Borsellino”

Firenze ore 12:30
Piazza Beccaria; angolo borgo la croce.

Borgo San Lorenzo ore13:40
Piazza Cavour

Arezzo ore 15:00
Piazza S. Francesco

Figline Valdarno ore 16:00
Piazza Marsilio Ficino

Empoli ore 17:30
Piazza della Vittoria

Pistoia ore 19:00
Piazza S. Francesco

Prato ore 20:10
Piazza delle Carceri

Solidarietà al gruppo M5S di Calenzano, vittima di un sopruso dell’Amministrazione Comunale

14 novembre 2012 at 12:20

Il MoVimento Toscana 5 Stelle denuncia il grave episodio avvenuto sabato 10 novembre a Calenzano, in provincia di Firenze, dove un gruppo di attivisti impegnati a raccogliere le firme per una proposta di legge popolare è stato allontanato dalle forze dell’ordine per improvvisa revoca del permesso di occupazione del suolo pubblico, nonostante fosse in regola e formalizzata con largo anticipo.

Oltre ad esprimere piena solidarietà al MoVimento 5 Stelle di Calenzano, ci aspettiamo al più presto delucidazioni su siano le reali cause di tale provvedimento e perché sia stata revocata l’autorizzazione, sembra infatti che la revoca sia stata effettuata in seguito alle proteste di alcune forze politiche locali. Ricordiamo a tal proposito che la raccolta allestita, era finalizzata all’introduzione nello statuto del comune di Calenzano della forma referendaria priva di quorum deliberativo. Uno strumento cioè al servizio della cittadinanza, che inserisce elementi di partecipazione diretta dei cittadini alla vita politica della comunità locale, e che forse è stato visto come un attacco ai forti interessi partitici locali. Se così fosse, la legge ed il diritto sarebbero state piegate alle ragioni della prevaricazione politica e un organismo comunale indipendente sarebbe stato asservito alle logiche di potere.

In attesa di comprendere tale atto quindi, ricordiamo a tutti che la libertà di manifestare o di promuovere iniziative di carattere politico, è un diritto sancito dalla nostra costituzione, inviolabile, e sottoposto al massimo rispetto dalle autorità competenti.

Gruppi della Toscana aderenti al MoVimento 5 Stelle

Per esprimere solidarietà al M5S Calenzano suggeriamo di visitare la seguente pagina Facebook: http://it-it.facebook.com/pages/MoVimento-5-stelle-Calenzano/294561097290552

Enrico Rossi: “Dico no all’ambientalismo di destra, cioè all’ecologia antimodernista e contraria allo sviluppo di chi è contro la Tav e i termovalorizzatori”

7 giugno 2012 at 11:19

Il MoVimento 5 Stelle Toscana intende porre all’attenzione della pubblica opinione le singolari affermazioni del governatore Enrico Rossi, rilasciate a margine di “TerraFutura”. Secondo le dichiarazioni di Rossi esiste un ambientalismo cattivo “di destra” che, citando le parole del governatore, persegue “un’ecologia antimodernista, nemica dello sviluppo, ovvero coloro i quali sono contrari alla TAV ed agli inceneritori”. A questo punto il MoVimento 5 Stelle toscano si chiede perché Rossi voglia confinare tematiche, come quelle ambientali, che nulla hanno di ideologico ma richiedono semplicemente scelte tecniche che vadano nella direzione della ricerca del bene comune, entro steccati ideologici del secolo scorso quali destra e sinistra? Perché la vuole “buttare in politica”? La nostra convinzione è che in realtà con questo stratagemma la giunta Rossi voglia eludere l’approfondimento, il dibattito pubblico, la comparazione tra le varie possibilità che possono essere adottate alla ricerca della soluzione semplicemente migliore. Alimentare un clima di scontro, da curva calcistica, su questi temi non ci sembra costruttivo e crediamo sia fortemente penalizzante in primo luogo per i cittadini. La nostra convinzione è che incenerire le materie prime presenti nei rifiuti o meglio, come dovrebbero essere correttamente chiamati, nei “materiali post uso” sia semplicemente sbagliato sotto ogni profilo: economico, ambientale e sanitario. Sempre Enrico Rossi a “TerraFutura” ha parlato di “ambientalismo strategico” che non dica no all’alta velocità e agli inceneritori. Ma quali interessi ci sono dietro a questa frase? Qual’ è il giro di affari dietro al business dei rifiuti? E’ un caso che l’ex assessore regionale Agostino Fragai (PD) una volta terminato il suo mandato amministrativo sia passato ad NSE, l’azienda produttrice del pirogassificatore di Castelfranco di Sotto, con richieste in regione, da parte dell’azienda, di installazione di questi impianti?
Se siamo giunti a questo livello retorico significa che l’opinione pubblica, anche quella toscana, comincia a capire che i dogmi calati dal PD sempre più spesso suonano come parole vacue, prive di contenuti. Per cercare di trattenere gli elettori in fuga si rispolverano i vecchi arnesi della contrapposizione ideologica. La crescita, anche nella nostra regione, del MoVimento 5 Stelle testimonia tangibilmente che questi meccanismi sono ormai superati e sconfitti dalla storia.

Comunicato stampa ZERO PRIVILEGI

6 maggio 2012 at 18:53
Partenza col botto per “Zero Privilegi” la proposta di legge di iniziativa popolare del MoVimento 5 Stelle Toscana, lo scorso fine settimana sono state infatti raccolte oltre 1/3 delle 5000 firme necessarie per poter sottoporre al Consiglio Regionale la proposta, circa 100 solo a Follonica.

L’iniziativa, che prevede un taglio all’indennità di carica da 7300 € lordi a 3000 netti ed il passaggio di tutti i rimborsi a piè di lista, riscontra quindi un ampio favore di pubblico di tutte le età e di appartenenza politica.

La proposta, qualora fosse convertita in legge dal parlamento regionale, avrebbe la funzione principale di ridare credibilità alla politica i cui stipendi e privilegi risultano completamente slegati dal paese reale, c’è comunque anche un cospicuo vantaggio in termini materiali che gli stessi uffici della Regione hanno stimato in 4,5 milioni all’anno.

La raccolta firme continua per tutto il mese di maggio; il prossimo appuntamento è per Domenica 13 in Piazza a Mare, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19. E’ inoltre possibile firmare presso l’ufficio URP del Comune di Follonica.

Cogliamo l’occasione per ringraziare tutti i cittadini di Follonica che hanno firmato la nostra proposta e informiamo che, per chi fosse interessato a tenersi aggiornato sull’evolversi della campagna, è stato creato il sito “Zero Privilegi Toscana” (http://www.zeroprivilegitoscana.it/)

Zeroprivilegi

24 aprile 2012 at 7:37

Il Movimento Follonica 5 Stelle ha aderito all’iniziativa regionale sulla proposta di legge popolare “Zero Privilegi” in merito ai privilegi dei Consiglieri Regionali:

A) Riduzione Indennità di Carica

Attualmente lo stipendio mensile lordo ammonta a €. 7.334,13 (ridotto del 10% in base legge stato). Con la Zero Privilegi si passerebbe a uno stipendio di € 5.700,00 lordi, cioè € 3.059,41 netti

B) Abrogazione dell’Indennità di Fine Mandato

Attualmente ammonta a € 8.149,04 per 5 anni.

C ) Abrogazione del Trattamento di missione nel territorio regionale

Attualmente ammonta a una spesa complessiva di €. 789.000 annuali, caratterizzate da un forfait mensile del 15% e del 10% sull’indennità di carica calcolata su €.8.149,04

D) Riduzione dell’Indennità di funzione

Attualmente comporta una spesa complessiva di € 746.874,00 per anno. Con Zero Privilegi verrebbe ridotta a € 17.100,00 annuali.

E) Abrogazione Diaria Mensile

Attualmente ammonta a € 730.080,00 annuali, caratterizzata da forfait mensile per presenza al Consiglio di € 52,00 (gettone di presenza). Con Zero Privilegi si richiede l’abrogazione della diaria.

F) Abrogazione del Rimborso spese trasporto, tragitto Casa-Consiglio e ritorno

Attualmente ammonta complessivamente a € 681.840,00 annuali. Con Zero Privilegi si richiede l’abrogazione del rimborso.

Complessivamente, con l’approvazione della “Zero Privilegi” e senza considerare l’effetto dell’abrogazione del vitalizio, la Regione Toscana avrebbe un risparmio totale annuo di €. 4.541.000,00

Puoi leggere gli articoli dettagliati della proposta

su: http://files.meetup.com/1518096/ZeroPrivilegiToscana.pdf

Puoi sottoscrivere la Zero Privilegi:

  • Follonica, 28 Aprile 2012 – Dalle ore 10:00 alle 12:00 circa – Piazza a mare
  • Follonica, 28 Aprile 2012 – Dalle ore 16:00 alle 18:00 circa – Piazza a mare


I cronisti del Tirreno e “i muri di Follonica”

21 dicembre 2011 at 18:33
Il giorno 20 dicembre è apparso sul Tirreno un articolo in cui si accusa di poco coraggio e di anonimato gli autori di un manifesto in cui si chiedono le dimissioni del presidente della Provincia Leonardo Marras.
Desideriamo chiarire ai lettori che l’ articolo in questione non è mai stato anonimo, ma porta la firma del Movimento 5 Stelle di Follonica e che il manifesto in questione non è apparso “sui muri di Follonica”, ma è  esposto nella bacheca del Movimento nella centralissima piazza del mercato.
Noi il coraggio di mettere in evidenza le incongruenze fra ciò che viene promesso e ciò che viene mantenuto ce lo abbiamo.
Sarebbe bello se questo coraggio ce lo avesse anche chi per mestiere dovrebbe fare informazione, invece di fare il portavoce del potente di turno.