image_pdfimage_print

Sabato 15 Dicembre FirmaDay con Beppe Grillo

14 dicembre 2012 at 19:31

“Ci sono dei momenti nella vita di una nazione in cui non si può stare alla finestra a guardare quello che succede fuori sperando che qualcosa cambi, che le cose vadano nella maniera in cui noi desidereremmo che vadano. Ci sono momenti in cui è necessario mettersi in gioco e dare, ciascuno di noi, il nostro contributo nella difesa dei valori in cui crediamo e che vogliamo trasmettere ai nostri figli.
Salvatore Borsellino”

Firenze ore 12:30
Piazza Beccaria; angolo borgo la croce.

Borgo San Lorenzo ore13:40
Piazza Cavour

Arezzo ore 15:00
Piazza S. Francesco

Figline Valdarno ore 16:00
Piazza Marsilio Ficino

Empoli ore 17:30
Piazza della Vittoria

Pistoia ore 19:00
Piazza S. Francesco

Prato ore 20:10
Piazza delle Carceri

Solidarietà al gruppo M5S di Calenzano, vittima di un sopruso dell’Amministrazione Comunale

14 novembre 2012 at 12:20

Il MoVimento Toscana 5 Stelle denuncia il grave episodio avvenuto sabato 10 novembre a Calenzano, in provincia di Firenze, dove un gruppo di attivisti impegnati a raccogliere le firme per una proposta di legge popolare è stato allontanato dalle forze dell’ordine per improvvisa revoca del permesso di occupazione del suolo pubblico, nonostante fosse in regola e formalizzata con largo anticipo.

Oltre ad esprimere piena solidarietà al MoVimento 5 Stelle di Calenzano, ci aspettiamo al più presto delucidazioni su siano le reali cause di tale provvedimento e perché sia stata revocata l’autorizzazione, sembra infatti che la revoca sia stata effettuata in seguito alle proteste di alcune forze politiche locali. Ricordiamo a tal proposito che la raccolta allestita, era finalizzata all’introduzione nello statuto del comune di Calenzano della forma referendaria priva di quorum deliberativo. Uno strumento cioè al servizio della cittadinanza, che inserisce elementi di partecipazione diretta dei cittadini alla vita politica della comunità locale, e che forse è stato visto come un attacco ai forti interessi partitici locali. Se così fosse, la legge ed il diritto sarebbero state piegate alle ragioni della prevaricazione politica e un organismo comunale indipendente sarebbe stato asservito alle logiche di potere.

In attesa di comprendere tale atto quindi, ricordiamo a tutti che la libertà di manifestare o di promuovere iniziative di carattere politico, è un diritto sancito dalla nostra costituzione, inviolabile, e sottoposto al massimo rispetto dalle autorità competenti.

Gruppi della Toscana aderenti al MoVimento 5 Stelle

Per esprimere solidarietà al M5S Calenzano suggeriamo di visitare la seguente pagina Facebook: http://it-it.facebook.com/pages/MoVimento-5-stelle-Calenzano/294561097290552

Enrico Rossi: “Dico no all’ambientalismo di destra, cioè all’ecologia antimodernista e contraria allo sviluppo di chi è contro la Tav e i termovalorizzatori”

7 giugno 2012 at 11:19

Il MoVimento 5 Stelle Toscana intende porre all’attenzione della pubblica opinione le singolari affermazioni del governatore Enrico Rossi, rilasciate a margine di “TerraFutura”. Secondo le dichiarazioni di Rossi esiste un ambientalismo cattivo “di destra” che, citando le parole del governatore, persegue “un’ecologia antimodernista, nemica dello sviluppo, ovvero coloro i quali sono contrari alla TAV ed agli inceneritori”. A questo punto il MoVimento 5 Stelle toscano si chiede perché Rossi voglia confinare tematiche, come quelle ambientali, che nulla hanno di ideologico ma richiedono semplicemente scelte tecniche che vadano nella direzione della ricerca del bene comune, entro steccati ideologici del secolo scorso quali destra e sinistra? Perché la vuole “buttare in politica”? La nostra convinzione è che in realtà con questo stratagemma la giunta Rossi voglia eludere l’approfondimento, il dibattito pubblico, la comparazione tra le varie possibilità che possono essere adottate alla ricerca della soluzione semplicemente migliore. Alimentare un clima di scontro, da curva calcistica, su questi temi non ci sembra costruttivo e crediamo sia fortemente penalizzante in primo luogo per i cittadini. La nostra convinzione è che incenerire le materie prime presenti nei rifiuti o meglio, come dovrebbero essere correttamente chiamati, nei “materiali post uso” sia semplicemente sbagliato sotto ogni profilo: economico, ambientale e sanitario. Sempre Enrico Rossi a “TerraFutura” ha parlato di “ambientalismo strategico” che non dica no all’alta velocità e agli inceneritori. Ma quali interessi ci sono dietro a questa frase? Qual’ è il giro di affari dietro al business dei rifiuti? E’ un caso che l’ex assessore regionale Agostino Fragai (PD) una volta terminato il suo mandato amministrativo sia passato ad NSE, l’azienda produttrice del pirogassificatore di Castelfranco di Sotto, con richieste in regione, da parte dell’azienda, di installazione di questi impianti?
Se siamo giunti a questo livello retorico significa che l’opinione pubblica, anche quella toscana, comincia a capire che i dogmi calati dal PD sempre più spesso suonano come parole vacue, prive di contenuti. Per cercare di trattenere gli elettori in fuga si rispolverano i vecchi arnesi della contrapposizione ideologica. La crescita, anche nella nostra regione, del MoVimento 5 Stelle testimonia tangibilmente che questi meccanismi sono ormai superati e sconfitti dalla storia.

Comunicato stampa ZERO PRIVILEGI

6 maggio 2012 at 18:53
Partenza col botto per “Zero Privilegi” la proposta di legge di iniziativa popolare del MoVimento 5 Stelle Toscana, lo scorso fine settimana sono state infatti raccolte oltre 1/3 delle 5000 firme necessarie per poter sottoporre al Consiglio Regionale la proposta, circa 100 solo a Follonica.

L’iniziativa, che prevede un taglio all’indennità di carica da 7300 € lordi a 3000 netti ed il passaggio di tutti i rimborsi a piè di lista, riscontra quindi un ampio favore di pubblico di tutte le età e di appartenenza politica.

La proposta, qualora fosse convertita in legge dal parlamento regionale, avrebbe la funzione principale di ridare credibilità alla politica i cui stipendi e privilegi risultano completamente slegati dal paese reale, c’è comunque anche un cospicuo vantaggio in termini materiali che gli stessi uffici della Regione hanno stimato in 4,5 milioni all’anno.

La raccolta firme continua per tutto il mese di maggio; il prossimo appuntamento è per Domenica 13 in Piazza a Mare, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19. E’ inoltre possibile firmare presso l’ufficio URP del Comune di Follonica.

Cogliamo l’occasione per ringraziare tutti i cittadini di Follonica che hanno firmato la nostra proposta e informiamo che, per chi fosse interessato a tenersi aggiornato sull’evolversi della campagna, è stato creato il sito “Zero Privilegi Toscana” (http://www.zeroprivilegitoscana.it/)

Zeroprivilegi

24 aprile 2012 at 7:37

Il Movimento Follonica 5 Stelle ha aderito all’iniziativa regionale sulla proposta di legge popolare “Zero Privilegi” in merito ai privilegi dei Consiglieri Regionali:

A) Riduzione Indennità di Carica

Attualmente lo stipendio mensile lordo ammonta a €. 7.334,13 (ridotto del 10% in base legge stato). Con la Zero Privilegi si passerebbe a uno stipendio di € 5.700,00 lordi, cioè € 3.059,41 netti

B) Abrogazione dell’Indennità di Fine Mandato

Attualmente ammonta a € 8.149,04 per 5 anni.

C ) Abrogazione del Trattamento di missione nel territorio regionale

Attualmente ammonta a una spesa complessiva di €. 789.000 annuali, caratterizzate da un forfait mensile del 15% e del 10% sull’indennità di carica calcolata su €.8.149,04

D) Riduzione dell’Indennità di funzione

Attualmente comporta una spesa complessiva di € 746.874,00 per anno. Con Zero Privilegi verrebbe ridotta a € 17.100,00 annuali.

E) Abrogazione Diaria Mensile

Attualmente ammonta a € 730.080,00 annuali, caratterizzata da forfait mensile per presenza al Consiglio di € 52,00 (gettone di presenza). Con Zero Privilegi si richiede l’abrogazione della diaria.

F) Abrogazione del Rimborso spese trasporto, tragitto Casa-Consiglio e ritorno

Attualmente ammonta complessivamente a € 681.840,00 annuali. Con Zero Privilegi si richiede l’abrogazione del rimborso.

Complessivamente, con l’approvazione della “Zero Privilegi” e senza considerare l’effetto dell’abrogazione del vitalizio, la Regione Toscana avrebbe un risparmio totale annuo di €. 4.541.000,00

Puoi leggere gli articoli dettagliati della proposta

su: http://files.meetup.com/1518096/ZeroPrivilegiToscana.pdf

Puoi sottoscrivere la Zero Privilegi:

  • Follonica, 28 Aprile 2012 – Dalle ore 10:00 alle 12:00 circa – Piazza a mare
  • Follonica, 28 Aprile 2012 – Dalle ore 16:00 alle 18:00 circa – Piazza a mare


I cronisti del Tirreno e “i muri di Follonica”

21 dicembre 2011 at 18:33
Il giorno 20 dicembre è apparso sul Tirreno un articolo in cui si accusa di poco coraggio e di anonimato gli autori di un manifesto in cui si chiedono le dimissioni del presidente della Provincia Leonardo Marras.
Desideriamo chiarire ai lettori che l’ articolo in questione non è mai stato anonimo, ma porta la firma del Movimento 5 Stelle di Follonica e che il manifesto in questione non è apparso “sui muri di Follonica”, ma è  esposto nella bacheca del Movimento nella centralissima piazza del mercato.
Noi il coraggio di mettere in evidenza le incongruenze fra ciò che viene promesso e ciò che viene mantenuto ce lo abbiamo.
Sarebbe bello se questo coraggio ce lo avesse anche chi per mestiere dovrebbe fare informazione, invece di fare il portavoce del potente di turno.

Promesse di Mar…ras

1 dicembre 2011 at 22:51

E ora signori miei il CDR è finito ed è venuto il momento di fare sul serio! Basta chiacchiere, basta sofismi, basta posizioni ambigue! Siamo stufi di sentirci promettere mari e monti prima del voto per poi vedervi ritrattare tutto, una volta seduti sulla poltrona agognata!
Qui a Follonica e nella piana di Scarlino la situazione è grave e urgente: da una parte i cittadini che temono per la loro salute, dall’altra le famiglie di coloro che lavorano nell’inceneritore  da cui dipende la loro vita.
Dall’altra ancora voi politici, voi sindacati, che vi servite del ricatto occupazionale per nascondere la vostra incapacità ad amministrare la cosa pubblica rispettando le promesse fatte. Tutelare il posto di lavoro significa anche e soprattutto tutelare la salute di chi lavora! Le morti bianche, il mancato rispetto delle norme di sicurezza nei posti di lavoro, la vicenda amianto non vi hanno insegnato niente?
Qui c’è poco da tergiversare, c’è poco da parlare, ci sono famiglie che aspettano, che hanno bisogno di essere tranquillizzate. Vi dovete impegnare a mantener fede a questa promessa:

Il ciclo dei rifiuti deve restare sotto il controllo pubblico superando lo smaltimento in discarica e l’incenerimento. L’impianto pubblico in via di realizzazione alle Strillaie è un impianto moderno e flessibile che, con una variante può essere efficacemente e, senza costi aggiuntivi, indirizzato verso le nuove tecnologie (es: Vedelago ed altre) avviando a riciclo i rifiuti selezionati. I rifiuti vengono così trasformati in una risorsa senza compromettere la salute dei cittadini e l’ambiente.” (Leonardo Marras. 22-05-2009)

L’ INCENERITORE DI SCARLINO E’ SPENTO !!

30 novembre 2011 at 7:57

Il TAR ha accolto il ricorso presentato dal Comune di Follonica e dal Comitato del no all’ inceneritore di Scarlino e revocato le autorizzazioni che in precedenza erano state concesse dalla provincia.

A questo punto PD e  STA s.p.a.*  cosa escogiteranno per farlo ripartire?
Per il momento il presidente della provincia Marras ha dichiarato “su questa vicenda ci metto la faccia. Due ordinanze per continuità del Tas e smaltimento del Cdr oramai stoccato. Non sono in discussione area industriale e piano dei rifiuti. A breve ricorso al Consiglio di Stato e richiesta di sospensiva” lui che, prima delle elezioni amministrative 2009, si era dichiarato contro l’inceneritore di Scarlino!
Dal canto suo il presidente della regione Toscana Rossi, senza vergognarsi affatto, dichiara di voler ‘ mettere a disposizione l’Avvocatura della Regione per velocizzare le pratiche necessarie a mettere in moto i ricorsi al Consiglio di Stato e magari rivedere le procedure di Via e Aia ‘, che significa spendere soldi pubblici per difendere interessi privati !
La partita non è ancora conclusa, ma per adesso stanno vincendo i cittadini.

STA s.p.a. è una holding di imprese cooperative toscane ed emiliane (Unieco, La Castelnovese, Cooplat) e della Banca Monte dei Paschi di Siena.

Toscana 5 stelle day

27 febbraio 2011 at 22:20

Sabato 5 marzo il MoVimento 5 Stelle, la piattaforma politica che trae origine dal blog di Beppe Grillo si presenta ai cittadini della Toscana.
L’occasione è il secondo anniversario della Carta di Firenze, la base su cui si fonda il programma in continua elaborazione del movimento; che dice Sì all’acqua pubblica, NO al nucleare, NO alla cementificazione del territorio, No agli inceneritori e Sì alla strategia Rifiuti Zero. Argomenti che non possono avere posizioni come “sì, ma anche” o “no, ma anche”.
I meetup e le liste civiche a 5 Stelle della Toscana saranno presenti con un banchino, un volantino e tanta allegria in tante piazze della Toscana e ad Arezzo, Grosseto, Figline Valdarno e Montignoso dove liste a 5 Stelle si presenteranno alle prossime elezioni amministrative.

Vi aspettiamo con entusiasmo e passione a:

Firenze, piazza Dalmazia 9-16
Empoli, piazza Madonna della quiete 10-13 17-20
Figline Valdarno, piazza Marsilio Ficino 10-19
Arezzo, via Giotto 8-13, piazza San Jacopo 14-18
Grosseto, piazza Dante 10-19
Follonica, piazza Sivieri 15-18
Pitigliano,iazza della Repubblica 10-18
Livorno, Bagni Pancaldi dalle 15-19
Piombino, Corso Italia 10-13 15-20
Lucca, via Beccheria dalle 15-19
Viareggio, via Verdi 15-19
Massa, piazza Bertagnini 9-19
Carrara, via Vespucci dalle ore 10-19
Montignoso, Nuova Piazza di Via Roma 9-19
Pisa, Corso Italia 10-20
Pontedera, piazza Curtatone 11,30-19,30
Pistoia, via Cavour 10-19
Prato, Piazza Duomo 14-19
Siena , giardini de “La Lizza 10-19

La Toscana s’è desta!


Comunicato stampa del 3 marzo 2010

3 marzo 2010 at 20:55

Il Movimento Follonica a 5 Stelle, coerentemente con quanto dichiarato nei giorni scorsi sulla necessità di intitolare una strada della nostra città ai due magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, si fa promotore di una  PETIZIONE AL CONSIGLIO COMUNALE con oggetto

“INTESTAZIONE DI UNA STRADA E/O UN BENE ALLA MEMORIA DEI MAGISTRATI GIOVANNI FALCONE E PAOLO BORSELLINO E DI UNA TARGA ALLA MEMORIA DEGLI UOMINI E DONNE UCCISI NEGLI ATTENTATI DI MAFIA CHE COSTARONO LA VITA AI DUE MAGISTRATI.”

A 18 anni dalle stragi di Capaci e di via D’Amelio vogliamo che anche la nostra Città ricordi Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, i due magistrati siciliani che, nonostante le minacce di morte, i falliti attentati e la consapevolezza di poter essere uccisi in qualsiasi momento, non cessarono mai di battersi con dedizione, fermezza e senso del dovere al servizio dello Stato e dell’intero paese.

Essi costituiscono un esempio positivo da imitare e un modello guida per tutti i giovani, per coloro che credono nella legalità e nella libertà e per coloro che si battono ogni giorno contro tutte le mafie, alla ricerca della verità e della giustizia.

Alla luce del fatto che a Follonica non è stata ancora intitolata una strada ai due magistrati trucidati dalla mafia, insieme agli uomini della scorta, nell’esercizio del loro dovere i sottoscritti cittadini di Follonica  chiedono agli amministratori della città
di procedere all’intestazione di una strada alla memoria di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e di una targa alla memoria degli uomini della scorta.
Siamo certi che il Consiglio Comunale tutto non nutrirà alcuna esitazione nel portare a termine questa pratica in tempi strettissimi.

Procederemo alla raccolta delle firme sabato 6 marzo 2010 ore 17-19 in via Roma /piazza Sivieri. Siamo certi che i cittadini di Follonica sosterranno la nostra iniziativa sottoscrivendo questa petizione, dedicata a due personalità che sono e resteranno un grande patrimonio dell’Italia.

Analoga iniziativa sarà portata avanti dal Movimento Cinque Stelle di Grosseto per l’intitolazione di una strada nel capoluogo di provincia.