image_pdfimage_print

Non cambia niente…Interrogazioni del M5S Follonica sempre in attesa di risposta!!!

11 maggio 2016 at 17:47

TrasparenzaSono ancora quattro le interrogazioni presentate dal Movimento 5 Stelle che ad oggi sono in attesa di un’adeguata risposta da parte del Sindaco Benini. Se è vero che la minaccia avanzata da tutte le forze politiche di minoranza di rivolgersi alla Procura della Repubblica ravvisando la violazione dell’art. 328 c.p., ovvero rifiuto e/o omissioni di atti d’ufficio, ha prodotto nell’immediato qualche risultato è altrettanto vero che le risposte che sono pervenute sono state superficiali, incomplete e a dir poco insoddisfacenti, ciò riscontrabilissimo riguardando la video registrazione dell’ultimo consiglio comunale.

Le interrogazioni ancora inevase con termini abbondantemente scaduti riguardano “Stadio A. Nicoletti” del 28/12/2015,Arena Spettacoli e Area Mercatale“ del 21/01/2016, “Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti del 04/02/2016”, “Legittimità delle convenzioni fra ATO SUD Rifiuti e gestori impianti smaltimento rifiuti“ del 21/03/2016. Nessuna giustificazione risulta plausibile di tale ritardo, tanto meno quella secondo la quale le stesse andrebbero ad ingolfare gli uffici, visto che interessano settori, dirigenti e assessorati diversi.  Forse rimangono a lungo sulla scrivania del Sindaco per un’attenta rivisitazione delle risposte? Stante le ultime fornite sembrerebbe di no dato che pure il primo cittadino durante la lettura in Consiglio Comunale delle ultime due sul Verde Pubblico e sul Teatro sembrava essere meravigliato e ironicamente sorpreso di ciò che stava leggendo.

Continua a leggere…

Intervento di Gabriele Cecchini su verde pubblico

4 maggio 2016 at 19:06

Anche sulla manutenzione del verde avevamo ragione!!

Grazie al supporto di esperti della materia abbiamo dimostrato, con dettagli tecnici e valutazioni con tanto di fotografie consegnate a tutti i consiglieri, le difformità riscontrate tra ciò che prevedeva l’appalto dell’ultima manutenzione del verde pubblico e gli interventi che di fatto sono stati eseguiti.

Sbrancature e scoronature al posto di rimonde del secco, capitozzature invece di potature moderate o a calice, tutti interventi che a nostro avviso potrebbero causare un danno permanente al patrimonio arboreo follonichese, oltre che un danno estetico, di immagine della città e di sicurezza.

Vigileremo in futuro che tutte le buone pratiche di manutenzione del verde urbano siano rispettate denunciando con tempestività ciò che di scorretto verrà eseguito con la speranza che l’Amministrazione operi con più umiltà, dando ascolto a quei cittadini e a quelle forze politiche come il Movimento 5 Stelle che avevano cercato un dialogo ma che sono rimasti inascoltati.

Consiglio Comunale del 29.04.2016 – Intervento di T. Gianfaldoni

1 maggio 2016 at 20:13

Ci scusiamo per l’audio a tratti poco chiaro, ma l’impianto della Sala Consiliare non è dei migliori. Per rendere chiara la nostra interrogazione, la risposta che ci ha fornito l’Amministrazione e quello che potete sentire nel video, vi riassumiamo in breve la problematica sollevata.

Che a Follonica finalmente si sia riusciti a dare vita, attraverso il recupero della Fonderia n°2, alla nascita di un teatro, è un traguardo importante di cui la nostra Città aveva bisogno e per questo non possiamo che plaudire al Comune di Follonica.

La complessità tecnica di una struttura come il teatro è molto spesso nascosta agli occhi degli spettatori, i quali possono soltanto immaginare cosa ci possa essere dall’altra parte del palcoscenico. Per mettere in scena uno spettacolo teatrale di alto livello scenico, il teatro deve essere dotato di numerosi dispositivi e attrezzature meccaniche, elettriche ed elettroniche.
Tali apparecchiature e impianti sono utili alla corretta gestione:
– dell’impianto di illuminazione
– delle scenografie fisse e mobili
– del palco
– del sipario
La domanda che avevamo posto all’Amministrazione in sintesi riguardava la motivazione per cui erano state istallate luci di sala ad Ioduri metallici, le quali, una volta spente, non possono essere riaccese perché occorre che si raffreddino.

La loro messa in funzione la si può fare solo dopo un tempo che può oscillare tra i 4, 5 minuti. Tali dispositivi sono fuori norma, anche perché non esiste una linea secondaria da attivare in casi di emergenza. Se in sala una persona dovesse essere soccorsa per un malore, non ci sarebbe luce sufficiente.

Avevamo anche chiesto di chi è la responsabilità di tale scelta, sia per l’acquisto, che per l’istallazione, ma non abbiamo avuto risposta.

Questo è solo un esempio di problematica tecnica che abbiamo registrato sul teatro. Le prossime interrogazioni saranno mirate ad approfondire scelte opinabili quali, ad esempio, la scelta di un sipario elettrico molto costoso che dopo tre rappresentazioni si è rotto; il palcoscenico non ha illuminazione di servizio visto che le quarzine sono istallate dietro le quinte, che è come montare un televisore dietro l’armadio.

Ci fermiamo qui, perché l’elenco è molto lungo e ci riserviamo di porre tutte queste domande all’Amministrazione.

Noi vi terremo informati, perché quando ci sono soldi pubblici in ballo non possiamo fare sconti a nessuno.

PROGRAMMAZIONE E PROGETTUALITA’ CARATTERISTICHE SCONOSCIUTE ALLA GIUNTA FOLLONICHESE

2 aprile 2016 at 18:19

Central Parking

Il “Central Parking” – così lo chiamavamo in tempi non sospetti   – è stato inaugurato.

Polemiche a parte, la struttura c’è e ormai circa 9 milioni di soldi pubblici sono stati spesi. Ora ci aspettiamo da questa Amministrazione un’efficiente e puntuale progettualità futura nonché un’infallibile programmazione dell’utilizzo dell’intera area.

Per questo motivo il Movimento 5 Stelle ha depositato in data 21.01.2016 un’interrogazione al Sindaco Benini per capire se l’attuale Amministrazione abbia le idee chiare su come valorizzare e utilizzare l’intero complesso dell’Ex-Ippodromo. Nello specifico chiedevamo quando era previsto il trasferimento del mercato settimanale, se e quando era possibile svolgere eventi musicali o altro nell’Arena Spettacoli e in ultimo se l’Area Mercatale poteva essere usata anche come area per eventi fieristici o simili all’aperto, naturalmente escluso il venerdì quando la stessa è occupata dal mercato settimanale. Altre erano le domande che venivano poste al sindaco (per esempio quando sarebbe stato inaugurato visti i continui rinvii), ma la tecnica di soprassedere nel rispondere all’opposizione, spesso adottata da questa amministrazione, è risultata chiarificatrice.

Continua a leggere…

L’AMMINISTRAZIONE RESPONSABILE DELLA VERGOGNA SUL CANILE ABUSIVO DEL MARTELLINO

20 febbraio 2016 at 13:45

CANILE MARTELLINOCANILE MARTELLINO2

Le ultime vicende legate all’ormai noto canile abusivo dei cacciatori situato in località Martellino, non sono altro che la semplice conferma di ciò che da anni è stato portato all’attenzione dell’opinione pubblica e delle autorità.
L’Assenza di controllo del territorio e l’inerzia delle autorità preposte quali ASL, BANDITE DI SCARLINO e COMUNE DI FOLLONICA, hanno fatto in modo che tale situazione fosse gestita solo politicamente a causa del bacino di voti che vi orbita, senza prendere di fatto alcuna concreta iniziativa per anni.
Il Comune, a seguito di un esposto, era a conoscenza dell’indegno abusivo canile già dal 2012, quando l’attuale sindaco, Andrea Benini, ricordiamo, era vice sindaco. Ci sono voluti ben TRE anni e l’iniziativa di una veterinaria affinché un’autorità politica si recasse sul posto e definisse la situazione semplicemente “sgradevole”, e non mancando di rimarcare su quanto il Comune si è dato da fare, DOPO UN ANNO DALLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE, per cercare di individuare i soggetti responsabili dell’indegno modo di “accudire” gli animali e di questo degrado ambientale.

Continua a leggere….

Interrogazione su “Sentenza TAR – Le Pianette coop contro Comune di Follonica”

9 dicembre 2015 at 22:08

Interrogazione Sentenza Tar

Interrogazione Sentenza Tar 2

Interrogazione a risposta scritta “Videosorveglianza”

9 dicembre 2015 at 22:03

Interrogazione Videosorveglianza

Interrogazione Videosorveglianza 2

INTERROGAZIONE PARLAMENTARE DEL MOVIMENTO 5 STELLE SULLA PINETA DI PONENTE

19 novembre 2015 at 16:10

Pineta di ponenteOrmai da tempo la situazione critica in cui versa la Pineta di Ponente preoccupa tutta la cittadinanza Follonichese, condizione che sembra precipitare di anno in anno e le cui conseguenze sono evidenti agli occhi di tutti, sempre più spazi vuoti vengono lasciati dai nostri amici secolari. In seguito ad una richiesta di accesso agli atti presentata al Comune di Follonica, il Movimento 5 Stelle prende atto che la Pineta è arrivata alla conclusione del suo ciclo di vita, sembra che se non si interviene tempestivamente la pineta sarà destinata ad estinguersi entro dieci anni con un importante onere economico, necessario per il taglio, la ripiantumazione delle specie arboree e per la manutenzione del parco in genere stimato intorno ai € 500.000,00.
Al fine di produrre un serio progetto di recupero condiviso e in collaborazione con le parti interessate, Comune di Follonica ed il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, è indispensabile che siano anche rinnovati e ridefiniti gli atti concessori che regolamentano la gestione della pineta stessa. Infatti sia la concessione sulla Pineta di Levante che quella sulla Pineta di Ponente sono scadute a luglio 2015, l’Amministrazione Follonichese nell’ambito delle sue facoltà ha sollecitato al Ministero il rinnovo delle stesse nel novembre 2014. Rinnovo che risulta essere indispensabile per venire anche alla stesura di un progetto finalizzato al recupero del patrimonio arboreo della città.
Da quando il Movimento 5 Stelle è entrato a far parte del Consiglio Comunale di Follonica ha sempre cercato di portare i problemi esistenti nel nostro territorio all’attenzione dei propri portavoce in Parlamento. Grazie a questa stretta e preziosa collaborazione e scambio di informazioni tra i rappresentanti locali e quelli centrali abbiamo potuto accendere dei riflettori su tante vicende, è accaduto per l’Ippodromo, per la gestione integrata dei rifiuti, per la sicurezza e per la tutela del mare. Abbiamo così ritenuto che la nostra pineta cittadina, considerata un patrimonio di tutti, fosse degna di essere attenzionata anche dai nostri parlamentari. In questi giorni, infatti è stata depositata un’interrogazione a firma di Chiara Gagnarli Vicepresidente della XIII Commissione Agricoltura con l’intento di sapere se il Ministro interrogato non ritenga opportuno sollecitare un confronto tra le parti finalizzato alla rivisitazione e modifica di alcuni aspetti del rapporto concessorio previsto dall’attuale convenzione scaduta, che tenga conto delle rispettive finalità istituzionali, delle responsabilità gestionali, delle competenze in materia di manutenzione ordinaria e straordinaria e delle incombenze economiche delle parti, finanche prevedendo un reinvestimento dei canoni concessori pagati dal Comune, al fine di garantire una corretta gestione e valorizzazione del bene pubblico.

Interrogazione Pronuncia Specifica Corte dei Conti

26 luglio 2015 at 21:38

Interrogazione depositata il 23 luglio 2015, in cui si chiede al Sindaco le motivazioni in base alle quali si è scelto di non ottemperare ad una disposizione della Corte dei Conti, omettendo la messa a conoscenza al Consiglio Comunale della pronuncia specifica, nella quale la Corte contesta gravi irregolarità al Comune di Follonica, e conseguentemente la mancata informazione ai consiglieri delle successive manovre correttive.

Interrogazione Aree sgambamento cani e colonie feline

3 luglio 2015 at 16:54

Interrogazione Aree sgambamento cani e colonie feline protocollata il 30/06/2015