image_pdfimage_print

21 FEBBRAIO PRESENTAZIONE PROGRAMMA SCUOLA DEL M5S

17 febbraio 2018 at 14:45

orlandi-caterinaIl 21 febbraio alle ore 17.30 appuntamento al Bar Pagni in Piazza a Mare per parlare del futuro della scuola italiana secondo il Programma del Movimento 5 Stelle. Nell’occasione verrà presentata Caterina Orlandi candidata per la camera dei deputati alla cittadinanza follonichese. Già ospite in occasione dell’evento Sicurezza, Caterina Orlandi torna nella nostra città per parlare di come sarà l’istruzione e la scuola secondo il programma di un futuro governo pentastellato. La neo candidata psicopedagogista ed esperta del sistema di istruzione e formazione italiano, nata a Orbetello, dirige l’area di ricerca Azioni di sistema di Indire (Istituto Nazionale di Documentazione Innovazione e Ricerca Educativa).

Il Movimento 5 Stelle vuol ricollocare la scuola italiana al primo posto dell’agenda politica.

Falcidiata dalla riforma Gelmini prima e dalla “buona scuola” di Renzi dopo, il Movimento prevede innanzitutto di finanziare l’istruzione passando dal 7,9% di oggi al 10,2% della spesa media europea. Risorse economiche per mettere in sicurezza gli edifici, garantire insegnanti più motivati e valorizzati, ampliare l’offerta formativa per gli studenti con più ricerca e più innovazione didattica. Il Movimento 5 Stelle intende promuovere e incentivare la scuola pubblica statale rendendola veramente gratuita. È quindi indispensabile cancellare la legge 107/2015, la cosiddetta Buona Scuola, partendo da quelle misure che hanno trasformato la scuola in un’azienda e asservendola a logiche competitive e di profitto. La scuola va rinnovata e ripensata anche attraverso strategie didattiche e pedagogiche alternative, diffondere l’utilizzo di strumenti tecnologici e di libri digitali, investire in ambienti di apprendimento innovativi, promuovere maggiori esperienze all’esterno dell’ambiente scolastico con pieno protagonismo degli studenti e introdurre nuove materie didattiche come l’educazione ambientale, alimentare e l’educazione all’affettività e alla parità di genere e potenziando anche l’educazione civica.

I dettagli e tutte le azioni previste per il futuro sistema scolastico del nostro paese sono reperibili al link https://www.movimento5stelle.it/programma/scuola.html

PARTECIPA, SCEGLI, CAMBIA!

COMMISSIONE CONSILIARE SERVIZI EDUCATIVI DEL 31 GENNAIO 2017

13 febbraio 2017 at 21:10

politichegiovaniliIl M5S ha richiesto la convocazione della seconda commissione per chiarimenti in merito ai Servizi Socio Educativi. Questa richiesta è nata in particolare per il servizio Spazio Ragazzi, attualmente sospeso, la cui gara di affidamento aspettiamo ormai da 2 anni. Dopo la scadenza della gara il servizio era stato prorogato e poi dato in affidamento diretto, ma con chiusure durante l’anno di diversi mesi, che secondo noi ha creato un importante e grave vuoto educativo, con il rischio di perdere tutto il lavoro svolto dagli educatori in questi anni.

La gara è ancora in fase di “allestimento” e per questo anno il lavoro nelle scuole non verrà svolto.

Continua a leggere…

TARIFFE DI LUSSO PER L’ASILO NIDO COMUNALE “LE MIMOSE”!

3 ottobre 2016 at 6:20

quanto-costaSe si vuole essere credibili agli occhi dei cittadini, non basta definirsi di sinistra, occorre soprattutto esserlo nella pratica! Questa volta abbiamo passato al setaccio le tariffe deliberate per la retta dell’asilo nido comunale “Le Mimose” per l’anno scolastico 2016/2017.

Sono stati decisi drastici aumenti che variano dai 50 ai 67 euro mensili a seconda delle fasce orarie scelte, prevedendo pochissimi scaglioni reddituali e stabilendo come limite € 17.000,00 di ISEE, oltre il quale le famiglie follonichesi sono chiamate a pagare la quota intera, che, ad esempio, per la fascia oraria più diffusa 08.00-16.00 ammonta a € 380,00 mensili.

Tale sistema, a nostro avviso, equipara ingiustamente famiglie che hanno un ISEE di 18.000,00 euro a quelle che l’hanno ad esempio di 30.000,00 e oltre, una situazione che per noi del Movimento 5 Stelle risulta inaccettabile e contraria a qualsiasi tipo di equità e giustizia sociale.

Continua a leggere…

SERVIZI ALLA PERSONA DIMENTICATI DAL PD

20 luglio 2016 at 16:12

nessuno deve rimanere indietro

L’attuale Amministrazione aveva indicato nel proprio programma elettorale che “un elemento imprescindibile per il benessere di una comunità è una politica seria sulle politiche socio-assistenziali e socio-sanitarie, in modo da dare risposte e servizi adeguati ai cittadini…..”  ci sembra invece che, dal suo insediamento, i fatti dimostrino esattamente il contrario.

I Servizi Socio-Educativi come i Centri Estivi o i servizi per minori (Spazi Ragazzi, Ludoteca, Asilo Nido  etc ) dimostrano di non avere una progettualità, anzi una “testa” che non ha le idee chiare in seno alla politica locale, specialmente da quando il Funzionario dei Socio-Educativi,  è andata in pensione. Questo dimostra una sottovalutazione delle politiche sociali da parte di questa Amministrazione visto che non c’è stata ancora l’individuazione di un Funzionario competente in materia per il settore “Servizi alla Persona” ormai da un biennio e non ne è prevista la nomina per altri due anni.

Continua a leggere…

CPIA: Follonica non ha una sede!

5 febbraio 2016 at 23:12

cpia_2I CPIA ( centri per l’istruzione degli adulti) sono strutture del Ministero dell’Istruzione che realizzano un’offerta formativa per adulti e giovani adulti; sono dotati di uno specifico assetto organizzativo e didattico e sono articolati in una Rete Territoriale di Sevizio.

Il CPIA di Grosseto, che ha la sede amministrativa ad Arcidosso e a Follonica, attraverso accordi di rete, offre molteplici servizi ai cittadini residenti e non residenti. Le tipologie di istruzione per adulti sono: Continua a leggere… 

Mozione 8 per mille all’edilizia scolastica

30 agosto 2014 at 23:33

10653398_733401073363594_1516422814948223002_n

 

Grazie ad un emendamento promosso dal M5S alla legge di stabilità per il 2014 che, all’articolo 1, comma 206, ha  innovato la disciplina della destinazione dell’otto per mille prevedendo l’aggiunta alle quattro tipologie già previste:“fame nel mondo, calamità naturali, assistenza ai rifugiati, conservazione di beni culturali” una nuova quinta tipologia costituita da “ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico degli immobili di proprietà pubblica adibiti all’istruzione scolastica”.

Il M5S di Follonica ha presentato in data 28 agosto 2014 la seguente mozione per l’accesso ai fondi destinati alla ristrutturazione di edifici scolastici di Follonica, nella speranza che questa iniziativa venga discussa in tempo e accolta positivamente da tutto il Consiglio Comunale.

                                                                      MOZIONE

                                                            “PREMESSO CHE

• ogni anno, in occasione della dichiarazione dei redditi, i contribuenti possono scegliere a cosa destinare l’8 per mille del gettito IRPEF;

• da quest’anno, grazie a un emendamento del Movimento 5 Stelle alla legge di stabilità 2014, lo Stato può destinare il proprio 8 per mille, oltre che a «interventi straordinari per la fame nel mondo, calamità naturali, assistenza ai rifugiati, conservazione di beni culturali», anche a «ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico degli immobili di proprietà pubblica adibiti all’istruzione scolastica».

                                                          CONSIDERATO CHE

• tra gli interventi che l’Ente ha il dovere istituzionale, ma soprattutto etico e morale, di mettere tra le priorità della propria azione amministrativa sicuramente ci sono gli edifici di istruzione primaria di competenza comunale;

• sul territorio comunale di Follonica insistono edifici scolastici di proprietà comunale che necessitano urgentemente di interventi di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico;

• le pubbliche amministrazioni hanno tempo fino al 30 settembre per presentare richiesta di accesso al fondo

                                                        SI IMPEGNA SINDACO E GIUNTA

a presentare formale richiesta, entro il 30 settembre 2014, di accesso ai fondi destinati del’8 per mille all’edilizia scolastica.”

10660240_733407480029620_3285746861806486663_n 10649973_733407666696268_1898667538708797853_n