IL MOVIMENTO 5 STELLE VUOLE VEDERCI CHIARO

28 maggio 2013 at 19:55
image_pdfimage_print

diossina

Il Movimento 5 stelle di Follonica, Scarlino e Gavorrano prende atto del provvedimento della Provincia di Grosseto con cui si diffida Scarlino Energia a NON ravviare le tre linee dell’impianto se non dopo il rilascio di un nulla osta, e richiede chiarimenti ai Sindaci delle amministrazioni interessate in merito allo sforamento dei livelli di diossina dell’inceneritore di Scarlino.
Il Movimento sottolinea come la notizia dello sforamento sia stata resa pubblica dalla Provincia e dalla Scarlino Energia solo tre giorni dopo il fermo dell’impianto e si chiede se i Sindaci siano stati avvertiti tempestivamente.
In caso fossero stati informati ci chiediamo perché i sindaci e le autorità sanitarie competenti non abbiano provveduto, secondo criteri di precauzione e di tutela della salute pubblica, ad avvertire la popolazione di astenersi dal consumare frutta e verdura provenienti dalle zone limitrofe all’impianto?
Il Movimento, considerato che non risultano obbligatori i controlli in continuo della diossina, considera gravissimo per la salute dei cittadini che in uno dei pochissimi controlli annuali obbligatori, si sia rilevato uno sforamento, e si chiede quanti altri ce ne possano essere stati tra una verifica obbligatoria e l’altra. A volte basta cercare per trovare, e questo sforamento ci sembra tutt’altro che un’anomalia, come si vorrebbe far credere.
Si auspica anche un intervento autonomo della Magistratura per fare chiarezza sull’accaduto.

Be Sociable, Share!