LE BUONE PROPOSTE DEL M5S METTONO IN CRISI LA MAGGIORANZA PD-GENTE DI FOLLONICA

5 giugno 2018 at 15:58
image_pdfimage_print

approvatoAll’ultima seduta consiliare la maggioranza capitanata dal Sindaco Benini soccombe, tra voti interni discordanti, alle mozioni presentate dal Movimento 5 Stelle di Follonica. La maggioranza, ormai navigando a vista tra correnti contrastanti e aggrappati ad una sgonfia scialuppa di salvataggio di Gente di Follonica, stenta ad ogni Consiglio Comunale a garantire il numero legale e a raggiungere un voto unanime. Di questa situazione incerta e grottesca, ne beneficiano i cittadini a favore dei quali il Movimento 5 Stelle presenta e porta a casa tre proposte importanti. Il Movimento 5 Stelle ha impegnato il Sindaco e la Giunta al rifacimento del parcheggio prospicente la piscina comunale, un parcheggio da sempre indecoroso e molto pericoloso visto che la struttura sportiva, tra i tantissimi utenti, viene utilizzata anche da persone con problemi di deambulazione. Dopo la presentazione della nostra mozione, magicamente, la Giunta delibera di prevedere la realizzazione dell’opera nel 2019. Forse se si investisse meno negli intrattenimenti e di più nei servizi il parcheggio potrebbe essere fatto prima, anche con sistemi meno costosi e meno impattanti. L’altra proposta approvata si riferisce all’impiego sporadico degli agenti della Polizia Municipale sui bus cittadini come prevenzione a situazioni a rischio sicurezza sia per gli utenti che per gli stessi autisti. Una strategia quella dei vigili urbani sugli autobus già sperimentata in altre città italiane con risultati positivi e nella piena soddisfazione della cittadinanza. L’ultima proposta approvata prevede, con semplici e banali modifiche ai tracciati delle linee di bus urbani, di includere nei rispettivi percorsi le due attività ricettive più distanti dalla città quali il Veliero e il MareSi, che verrebbero così collegate al resto di Follonica compresa la Stazione Ferroviaria. Tali modifiche permetterebbero un servizio pubblico più efficiente sia per i residenti che per i turisti, i quali molto spesso giunti alla stazione ferroviaria nel pieno della stagione balneare non riescono a raggiungere le due attività ricettive se non a piedi.

Proposte di buon senso che sfuggono alla maggioranza forse troppo presa dai grandi progetti togliendo di fatto risorse umane ed economiche alla gestione ordinaria di una città.

Be Sociable, Share!