STAZIONE FERROVIARIA DI FOLLONICA IN STATO DI COMPLETO ABBANDONO

follonica-stazioneLa stazione ferroviaria di Follonica è da mesi, se non da anni, oggetto di un lento e inesorabile degrado messo in evidenza, sulla stampa, anche da una parte della maggioranza della Giunta Benini. Più precisamente è Gente di Follonica che stranamente, invece di farsi sentire all’interno della Giunta e del Consiglio Comunale, fa pressione mediatica, forse perché si reputa forza di governo e di opposizione? O forse perché nelle rispettive sedi istituzionali non riesce a farsi ascoltare?

Il degrado e l’abbandono interessa non solo l’interno della Stazione, ma anche l’intera area di competenza dell’Amministrazione Comunale. Basta frequentare ad esempio il parcheggio di Via Amendola nelle ore notturne o all’alba, quando partono i treni degli studenti, per accorgersi che la zona è pressoché al buio a causa di una insufficiente illuminazione pubblica, aggravata dal mancato funzionamento del 50% dei lampioni presenti.

Continua a leggere…

Lo stesso parcheggio spesso risulta sporco, con rifiuti abbandonati a terra e un’alberatura che avrebbe bisogno di un intervento di manutenzione ordinaria e, per evitare fraintendimenti, o spiacevoli sorprese come in passato, specifichiamo che occorrerebbe un intervento di potatura e non capitozzatura, di scheletri di alberi ne abbiamo già visti anche troppi.

Scarsa illuminazione, odori nauseabondi e assenza totale di pulizia sono le squallide caratteristiche dei sottopassi che conducono ai binari.

Pertanto chiediamo all’Amministrazione Comunale:

  • di intervenire presso Trenitalia per quanto di competenza, compreso il recupero della parte architettonica della stazione, auspicando un coinvolgimento degli istituti scolastici del territorio;
  • di operare al fine di garantire più igiene urbana, più decoro, migliorando l’informazione turistica e ripristinando l’illuminazione pubblica dando al gestore della stessa una priorità all’area in questione rispetto ad altre zone d’intervento.

A Gente di Follonica chiediamo invece un maggiore impegno nella sensibilizzazione della Giunta Benini su questa problematica. Denunciare sulla stampa certe manchevolezze va benissimo, ma ricordarsi più spesso di far parte della maggioranza, andrebbe anche meglio.

La stazione ferroviaria come le entrate nella città dalla vecchia Aurelia, sono un biglietto da visita importante per una località che vuole avere vocazione turistica e contribuiscono alla qualità dell’accoglienza turistica e non solo, ad oggi tutt’altro che soddisfacente.

 accoglienza.