image_pdfimage_print

M5S FOLLONICA: NESSUNA PARTECIPAZIONE ALLE PROSSIME ELEZIONI PROVINCIALI.

17 gennaio 2019 at 18:48

grosseto_palazzo_della_provincia_01Il M5S di Follonica smentisce categoricamente una sua partecipazione alle prossime elezioni provinciali in programma a Febbraio. In un articolo apparso sulla cronaca di Grosseto del Tirreno, viene ipotizzato un possibile “appoggio dell’elettorato pentastellato” al consigliere Carlicchi, e Lombardelli con al seguito una lista civica. Un articolo fuorviante perche’ l’elettorato corrisponde ai cittadini e come tutti sanno voteranno solo i consiglieri comunali, una delle ragioni per cui non vogliamo essere i “privilegiati” al voto, quando ” l’elettorato” viene tagliato fuori. Quindi per quanto ci riguarda, non esiste alcun accordo tra liste civiche e a maggior ragione con esponenti di liste civiche che hanno appoggiato il PD nelle ultime Amministrative a Grosseto. Probabilmente la giornalista è stata informata male, oppure qualcuno cerca di buttare un’esca nella speranza che il pesce abbocchi.

M5S FOLLONICA E LE AMMINSITRATIVE 2019

14 gennaio 2019 at 18:59

autocandidatureLe elezioni amministrative sono alle porte ed anche il Comune di Follonica sarà interessato dalla tornata elettorale per il rinnovo del governo locale in programma a fine maggio 2019. Per trasparenza e correttezza, il M5S di Follonica comunica che gli attivisti del meetup storico e gli attuali componenti del gruppo consiliare in carica, Tiziano Gianfaldoni e Gabriele Cecchini, non si candideranno né presenteranno alcuna lista elettorale. A novembre 2017 abbiamo aperto alle autocandidature e abbiamo ricevuto unicamente 2 richieste. Perché?

Perché il Movimento 5 stelle è PARTECIPAZIONE ATTIVA e diretta. Non è più il tempo in cui i cittadini potevano permettersi di delegare ad altri le decisioni sulla loro vita e non avere voce in capitolo. È un modo che non funziona! Il Movimento 5 Stelle non ha bisogno di “deleghe” o voti, ha bisogno di cittadini che sentano la responsabilità della propria vita, del benessere e della salute della propria comunità e partecipino attivamente. Tutti possono fare politica nel Movimento, basta solo ONESTA’ e BUONA VOLONTA’ e PENSARE AL BENE COLLETTIVO.

Quello che ha fatto il Movimento 5 stelle di Follonica in questi 5 anni. 5 anni in cui l’azione politica è stata rivolta a tutelare gli interessi collettivi, talvolta cozzando con gli interessi “particolari”.  Non riteniamo corretto andare dai vari poteri del tessuto economico, sociale, sportivo ecc.. di Follonica e chiedere voti, perché questo significa piegarsi alle richieste e quindi agli interessi di questi poteri che spesso sono a discapito della cittadinanza, non contemperando entrambe le esigenze. Questo è il modus operandi dei partiti che hanno governato a livello locale e nazionale, che pur di avere voti si piegano alle “liste della spesa” di questi poteri cosiddetti forti.

Il Movimento 5 stelle di Follonica ha fatto emergere situazioni che hanno evidenziato come l’azione politica dell’attuale amministrazione locale si è piegata agli interessi privati, e questo, ovviamente, non ne ha favorito il consenso politico, ma ha tutelato i cittadini.

L’attuale Movimento 5 stelle di Follonica ha deciso quindi di non “imbarcare” chiunque in una propria lista, di non concorrere per vincere ad ogni costo, ma di restare coerente con i principi e i valori del Movimento, anche se questo significa non presentarsi alla prossima competizione politica locale.

Le regole interne del Movimento consentono a tutti di presentare la propria candidatura a sindaco e indicare i nomi degli eventuali candidati consiglieri.

I consiglieri attualmente in carica comunque vigileranno sull’azione politica e correttezza etica nel rispetto delle regole del movimento. Qualora la linea politica dell’eventuale lista non rispetti il programma e i principi del Movimento, i consiglieri attualmente in carica, garanti del M5S fino a fine mandato, comunicheranno allo staff le anomalie riscontrate.

VARIANTE 8: ASSALTO AL FORTE APACHE

30 luglio 2018 at 19:10

follonica-dallalto1Su indirizzo della Giunta Benini, dopo essere stato presentato nella rispettiva commissione consiliare, un importante atto tecnico/amministrativo è pronto per essere portato a breve all’attenzione del Consiglio Comunale Follonichese: la Variante n.8.

L’atto è una sostanziale modifica del piano urbanistico scaduto a luglio 2016 senza tra l’altro che si intraveda all’orizzonte il nuovo Piano Operativo. L’arenile, le classificazioni dei fabbricati in centro, i gazebi ma soprattutto la possibilità di aumentare lo sviluppo del sistema turistico del territorio comunale sono le modifiche più importanti previste nella variante. Si andrebbe ad esempio ad incrementare del 20% delle volumetrie esistenti nell’ambito della ricezione turistica, a realizzare nel quartiere Capannino una nuova struttura turistico/ricettiva per 250 posti letto, un’area camper, un aumento dell’80% dei posti letto a favore di un Hotel in zona Pratoranieri, oltre a definire nuovi accessi al mare in parte pubblici e in parte privati e nuove aree demaniali in concessione con parziale redistribuzione delle esistenti.

Secondo il Movimento 5 Stelle di Follonica questo atto conferma quanto ormai da tempo denunciato cioè una totale assenza di programmazione politica della pianificazione funzionale del territorio. Questa variante, come del resto le precedenti, sono solo il frutto di richieste di privati prontamente recepite dall’Amministrazione Benini a meno di un anno dalle elezioni amministrative, in totale assenza di una visione globale e pianificata del territorio, senza un adeguato e trasparente confronto con il territorio stesso e delle possibili conseguenze derivanti dalla loro adozione.

Continua a leggere…

M5S ALL’ASSEMBLEA ISTITUTO LICEO LINGUISTICO DI FOLLONICA

28 febbraio 2018 at 7:34

giovani26.02.2018 di Giulia Torrini, candidata alla Camera dei Deputati – collegio plurinominale Livorno-Pisa: “ho parlato dei nostri punti programmatici davanti agli studenti del Liceo Linguistico dell’Istituto Statale d’Istruzione Superiore di Follonica, con il Movimento 5 Stelle Follonica. Sono stati proprio i ragazzi a convocare tutte le forze politiche in vista del voto del 4 marzo. Presenti tutti gli schieramenti, tranne il centro destra che non ha presentato nessun candidato.

Politica estera, immigrazione e scuola. I ragazzi sono un pubblico difficile: attenti, freschi. Se ti dilunghi in dati e statistiche, se parli il politichese, perdi subito la loro attenzione: devi essere diretto e concreto.

La Riforma della scuola un vanto? Non raccontatelo a loro (come ha provato a fare il PD), e neanche ai professori che, testa bassa, nell’aula magna, si sentono raccontare di aumento del merito tra i docenti.  

I ragazzi nati nel 2000 sono perfettamente consapevoli del declino della scuola pubblica, e del fallimento totale della Buona Scuola.

Sanno che l’edilizia scolastica non riceve i fondi necessari, che i lavoratori tra docenti e personale di ausilio sono principalmente precari. Per non parlare dell’alternanza scuola-lavoro: mi basta nominarla per vederli schizzare sulle sedie. Nessuna testimonianza positiva, nessuna. Una profonda consapevolezza che anche le buone idee, se non si sanno realizzare, falliscono. E con loro fallisce la classe studentesca che avrebbe voglia di imparare, ma è costretta a fare i conti con una politica senza titoli, come il loro Ministro dell’Istruzione, con famiglie sempre più indebitate, costrette a pagare ogni attività curriculare, sebbene obbligatoria.

Ecco perché il 40% dei giovani non ha ancora deciso se e chi voterà.

Ecco perché andrebbe presa in considerazione la loro opinione, invece di considerarli solo numeri, come accade ormai ogni volta che si affronta un tema di carattere sociale.  Quando un diciottenne ti domanda cosa intendi fare per le pensioni, perché è figlio di una generazione costretta a lavorare fino a 70 anni per mantenere in vita la possibilità di farlo laureare, capisci che da loro deve ripartire una nuova idea di società. 2,5 milioni di giovani andranno al voto per la prima volta. Che la loro voce sia forte e chiara”.

21 FEBBRAIO PRESENTAZIONE PROGRAMMA SCUOLA DEL M5S

17 febbraio 2018 at 14:45

orlandi-caterinaIl 21 febbraio alle ore 17.30 appuntamento al Bar Pagni in Piazza a Mare per parlare del futuro della scuola italiana secondo il Programma del Movimento 5 Stelle. Nell’occasione verrà presentata Caterina Orlandi candidata per la camera dei deputati alla cittadinanza follonichese. Già ospite in occasione dell’evento Sicurezza, Caterina Orlandi torna nella nostra città per parlare di come sarà l’istruzione e la scuola secondo il programma di un futuro governo pentastellato. La neo candidata psicopedagogista ed esperta del sistema di istruzione e formazione italiano, nata a Orbetello, dirige l’area di ricerca Azioni di sistema di Indire (Istituto Nazionale di Documentazione Innovazione e Ricerca Educativa).

Il Movimento 5 Stelle vuol ricollocare la scuola italiana al primo posto dell’agenda politica.

Falcidiata dalla riforma Gelmini prima e dalla “buona scuola” di Renzi dopo, il Movimento prevede innanzitutto di finanziare l’istruzione passando dal 7,9% di oggi al 10,2% della spesa media europea. Risorse economiche per mettere in sicurezza gli edifici, garantire insegnanti più motivati e valorizzati, ampliare l’offerta formativa per gli studenti con più ricerca e più innovazione didattica. Il Movimento 5 Stelle intende promuovere e incentivare la scuola pubblica statale rendendola veramente gratuita. È quindi indispensabile cancellare la legge 107/2015, la cosiddetta Buona Scuola, partendo da quelle misure che hanno trasformato la scuola in un’azienda e asservendola a logiche competitive e di profitto. La scuola va rinnovata e ripensata anche attraverso strategie didattiche e pedagogiche alternative, diffondere l’utilizzo di strumenti tecnologici e di libri digitali, investire in ambienti di apprendimento innovativi, promuovere maggiori esperienze all’esterno dell’ambiente scolastico con pieno protagonismo degli studenti e introdurre nuove materie didattiche come l’educazione ambientale, alimentare e l’educazione all’affettività e alla parità di genere e potenziando anche l’educazione civica.

I dettagli e tutte le azioni previste per il futuro sistema scolastico del nostro paese sono reperibili al link https://www.movimento5stelle.it/programma/scuola.html

PARTECIPA, SCEGLI, CAMBIA!

Firma Day – Sabato 22 e Domenica 23

18 dicembre 2012 at 20:08

 

La raccolta firme è per consentire ad un Movimento (che ha un potenziale di gradimento di circa il 20%) di presentarsi alle elezioni.
Non significa votare o meno il Movimento 5 Stelle. TUTTI DOVREBBERO VENIRE. Perché impedirlo sarebbe una gravissimo atto antidemocratico, senza precedenti!!!

Per informazioni telefoniche 340.394.11.52