image_pdfimage_print

ECOCOMPATTATORE: SOLO A FOLLONICA SONO UN’ANOMALIA

11 dicembre 2018 at 22:27

ecocompattatore_piazza-saragat-300x300L’Amministrazione Benini riesce a far diventare un progetto semplice e logico, come l’istallazione di un ecocompattatore, in un affare anomalo e controverso. Gli eco-compattatori, ormai diffusi in molte città, sono uno dei tanti sistemi che le amministrazioni e i privati si sono dotati al fine di avere un’ottima raccolta differenziata recuperando di fatto una preziosa materia seconda come la plastica o l’alluminio. Li troviamo nei pressi di centri commerciali, supermercati e mercati poiché associati all’erogazione, al momento del conferimento di bottiglie ed altro, di buoni sconto da poter utilizzare nelle attività commerciali convenzionate. Se da una parte il Movimento 5 Stelle accoglie favorevolmente l’arrivo di un eco-compattatore nella nostra città altrettanto evidenzia la scelta sbagliata, da parte dell’Amministrazione e dell’Assessorato all’Ambiente, di aver individuato il Parco Centrale come luogo di installazione dell’eco-compattatore. Scelta che potrebbe inficiare la validità e l’utilità del progetto, poiché è un luogo lontano dalle attività commerciali, dal centro cittadino e scarsamente frequentato eccetto che il venerdì, giorno del mercato settimanale. Un luogo dove i cittadini dovranno recarsi appositamente per conferire le proprie bottiglie di plastica, quindi elemento disincentivante. Ennesima occasione persa da parte della Giunta Benini in materia di rifiuti.

Continua a leggere…

CENTRAL PARKING IN TUTTO IL SUO SPLENDORE

9 agosto 2016 at 21:49

Central parking realtàAlla fine l’area dell’ex ippodromo è diventata quello che è …un Parcheggio Centrale!

Ormai anche culturalmente pare tramontata la Rassegna degli spettacoli “Parco Centrale”.

Il Parco Centrale non esiste più, anzi non è mai esistito.

Questa Amministrazione si ostina a negare l’evidenza che è sotto gli occhi di tutti coloro che vengono e vivono a Follonica. Un grande, magnifico parcheggio che inspiegabilmente è inaccessibile alle auto dei turisti e residenti. Nessuno potrebbe mai immaginare che quell’area strutturata a parcheggio è in realtà un Parco. Dov’è il verde? Dove sono le fresche fronde che rigenerano il corpo e la mente nella calura estiva? Dove sono i lussureggianti prati dove stendere il plaid? La concezione di “Verde Pubblico” di questa Amministrazione è una concezione un po’ sbiadita, scolorita, tendente al marrone chiaro, lo stesso colore del prato dell’Arena Spettacoli, che sarebbe dovuta essere la “Biblioteca Arborea” dell’Assessore Catalani i cui “scaffali”, diciamocelo, sono un po’ “sofferenti”. Sarebbe ora che il Central Parking rivelasse tutta la sua (palese) vocazione di parcheggio, ritrovasse la sua sintonia con le auto piuttosto che con gli arbusti secchi. Certo che rimpinguare le casse comunali con le multe può essere allettante, ma non crediamo che sia rendere un buon servizio alla cittadinanza ed ai turisti chiudere quest’area specialmente in occasione dello spettacolo pirotecnico di Ferragosto.

Questa Amministrazione rifletta e faccia l’unica scelta saggia e coerente: apra finalmente alle auto il Central Parking.

ARENA SPETTACOLI, QUALE SARA’ IL SUO FUTURO?

2 giugno 2016 at 10:29

parco-centraleIl Movimento 5 Stelle di Follonica ha depositato in data 21 gennaio 2016 un’interrogazione riguardante la riqualificazione urbanistica dell’intera area ex ippodromo “Central Parking”.

Come spesso è accaduto, con comodo, precisamente dopo ben 117 giorni, l’amministrazione comunale ci ha risposto.

Naturalmente il tempo ha dato spontaneamente alcune risposte alle domande formulate, tattica ormai collaudata da questa Maggioranza, eccetto ad una, quella con la quale si chiedeva quando l’Arena Spettacoli sarebbe stata usufruibile per ospitare eventi culturali e musicali.

Ebbene non sono stati sufficienti anni di progettazione, ulteriori quattro anni per la realizzazione, alcuni mesi di attesa per l’inaugurazione e non avere poi la benché minima idea di cosa fare di quella parte del parco. Con meraviglia, la risposta, che citiamo testualmente, è stata “L’organizzazione di eventi musicali o altro nell’Arena Spettacoli è ancora in fase di valutazione”. Cosa ha impedito nel frattempo di studiare un piano di programmazione di eventi? Tale inerzia è solo dovuta ad una scarsa organizzazione o da un’incapacità di progettazione? Non sono stati valutati attentamente alcuni aspetti tecnici?  Forse l’opera non è adeguata ai tempi che viviamo e forse sovrastimata per la nostra città? Dobbiamo rassegnarci e accontentarci di avere nel centro di Follonica solo una collina arborea corredata di prato? Ricordiamo ai cittadini che l’area dell’arena è costata circa 4 milioni di euro!! Comunque se venissimo interpellati per avanzare proposte forse qualche nome dello spettacolo da proporre l’avremmo, non sappiamo però se risulterebbero graditi.