image_pdfimage_print

LA FINTA CONTRARIETA’ DELLE AMMINSITRAZIONI DI FOLLONICA E SCARLINO ALL’INCENERITORE

24 agosto 2018 at 6:02

stop-inceneritoreIl 30 luglio la REGIONE TOSCANA – targata PDha sancito la riapertura di quel ferro vecchio che è l’inceneritore di Scarlino.

Ma non lasciamoci ingannare dalla contrarietà dei Comuni di Follonica e Scarlino; una contrarietà fatta solo di carte bollate e non di sostanza.

I Comuni di Follonica e Scarlino sono responsabili – e proni – delle scelte scellerate della gestione dei rifiuti nell’Ato Toscana Sud volte a fornire sempre più rifiuto indifferenziato da smaltire nell’inceneritore di proprietà dello stesso PD! Si sta verificando una dismissione graduale della raccolta differenziata porta a porta poiché il porta a porta è ritenuto superato dall’Amministratore Delegato di Sei Toscana Marco Mairaghi a vantaggio dei cassonetti “intelligenti” che nel medio e lungo termine faranno crescere la quota dei rifiuti indifferenziati andando a rimpinzare l’inceneritore.

Ricordiamo inoltre che STA è la società che detiene le quote di maggioranza in Sei Toscana, che a sua volta partecipa al capitale in un’altra società che produce cassonetti intelligenti!

Cassonetti “intelligenti” osannati dall’Amministrazione Benini.

Il tutto sotto gli occhi del Centro Destra che sta a guardare pur essendo al governo dei capoluoghi di Provincia Siena Arezzo e Grosseto e quindi detentore della maggioranza delle quote in Ato Toscana Sud.

PD E PDMENOELLE SENZA ALCUNA DIFFERENZA.

Il Movimento 5 Stelle di Follonica è dal 2013 che, con l’iniziativa pubblica RIFIUTI ZERO alla presenza di esperti internazionali come Paul Connet e Rossano Ercolini, ha iniziato a fare informazione contro gli inceneritori e a favore di una corretta gestione dei rifiuti. Successivamente altri incontri sono stati organizzati come quello con Elisabetta Menchetti e il Professor Paolo Rabitti per spiegare ancora più tecnicamente la pericolosità dell’Inceneritore di Scarlino. Sono stati realizzati video pubblicati sui social per spiegare l’intreccio politico-affaristico, sono stati effettuati banchetti, comunicati stampa, interrogazioni e mozioni nell’ambito della gestione dei rifiuti che dimostrano una scontata e forte CONTRARIETA’ AL FERRO VECCHIO DI SCARLINO. Il Movimento 5 Stelle pone al centro, da sempre, della propria linea politica i RIFIUTI che sono difatti una delle cinque stelle.

Purtroppo tutto questo sembra non esser stato sufficiente a convincere la comunità locale a non far eleggere Enrico Rossi quale governatore della Regione Toscana.

Forte del voto quindi la Regione PD non ha cambiato idea ed ha confermato la riapertura dell’inceneritore di Scarlino nonostante i pareri del CNR di Napoli sull’inadeguatezza dell’impianto, gli sforamenti di diossina o il preoccupante stato di salute dei cittadini follonichesi e scarlinesi. L’Alta Maremma Grossetana – grazie al voto -continuerà a fare da cavia e sarà ancora china per molti altri anni ai poteri economici-politico-finanziari del PD.

Invitiamo quindi tutti a riflettere sulle azioni dei partiti che stanno governando non solo il territorio comunale, ma anche quello provinciale e regionale. Al di là della propaganda politica strombazzata nell’imminenza delle elezioni amministrative, guardate i fatti, verificate con mano, informatevi. La Politica è un patrimonio di tutti. La Politica è partecipazione attiva e diretta. Se continuate a “delegare” altri prenderanno decisioni sulla vostra vita e voi non avrete più voce in capitolo. Lo state sperimentando.

Finché il Movimento 5 stelle di Follonica siederà in Consiglio Comunale continuerà a tutelare i cittadini, infatti ha segnalato la situazione di tutta la Piana di Scarlino al Ministro dell’Ambiente e al Ministro della Salute, ma il Movimento 5 Stelle non ha bisogno di “deleghe” o voti, ha bisogno di cittadini che sentano la responsabilità della propria vita, del benessere e della salute della propria comunità. Il Movimento è PARTECIPAZIONE. Tutti possono fare politica, basta solo ONESTA’ e BUONA VOLONTA’.

MERCATO COPERTO, QUALE FUTURO?

24 febbraio 2018 at 18:04

mercato-copertoUno dei simboli storici della città di Follonica è senza dubbio il Mercato Coperto. Una struttura nel cuore della città che ha contribuito per tanti anni a garantire un servizio pubblico importante per la cittadinanza, un presidio per il commercio e di aggregazione sociale sicuramente da sostenere, implementare, migliorare e riqualificare. Ma l’Amministrazione Benini cosa sta facendo per il Mercato Coperto? Sono anni che la struttura vede cessare gradualmente molte delle attività al suo interno e cosa fa la Giunta Benini per arrestare questa emorragia? Quali sono i progetti ed i programmi per il futuro della struttura? L’inerzia politica e amministrativa nasconde forse progetti non condivisi con i cittadini e i diretti interessati?

Il Movimento 5 Stelle invita tutta la cittadinanza e i commercianti del Mercato Coperto ad esprimersi in merito ai progetti futuri per ridare vita al mercato sia che si tratti di mantenere la struttura nel suo luogo originario sia che si parli di una nuova collocazione altrettanto idonea. Il Movimento 5 Stelle è aperto a qualsiasi soluzione purché condivisa con la comunità, chiaramente non si può non pensare ad una riqualificazione drastica e generale della struttura, se rimarrà dove è attualmente, secondo standard qualitativi più moderni e funzionali. Una struttura più inclusiva con spazi aperti, estensione dell’orario di apertura, somministrazioni di cibo e bevande, creazione di eventi eno-grastonomici programmati e con spazi riservati ai bambini. Una nuova struttura ricollocata nell’ambito di una riqualificazione urbanistica della piazza riconsiderando un più congeniale sistema di conferimento e raccolta rifiuti al fine di migliorare il decoro urbano di tutta la zona.

Il Movimento 5 Stelle di Follonica ritenendo inutile, insufficiente e senza programmazione l’intervento che è in corso presso la struttura proporrà varie soluzioni ma dovranno essere i cittadini i protagonisti sul futuro di una parte importante della città.

IPPODROMO: THE TRUMAN SHOW

6 gennaio 2017 at 20:19

The Truman Show IppodromoFacemmo forte pressione per ottenere la commissione sull’Ippodromo dei Pini, concessa poi il 21 aprile 2016, richiedendo la presenza della Follonica Corse Cavalli (FCC), titolare della convenzione con il Comune e della Sistema Cavallo (gestione sportiva) rappresentata dall’Amministratore unico Toriello. L’Amministrazione Comunale, fu rappresentata dal Sindaco Benini, da alcuni consiglieri e parte dello staff degli uffici tecnici.

In quella sede, evidenziammo le grosse criticità che secondo noi erano presenti nella gestione politica, economica, sportiva dell’Ippodromo, quindi i bilanci delle società, tributi non pagati al Comune, attività sportiva approssimativa e poco produttiva, dubbi sulla validità giuridica della convenzione.

Ma fu come essere nel “The Truman Show”, nel quale i tre attori protagonisti (Amministrazione, FCC, e Sistema Cavallo) rappresentarono un quadro della situazione quasi idilliaco, tutti felici di essersi trovati, di aver contribuito a realizzare questa opera e di essere i condottieri uniti e compatti a dispetto delle nostre lecite quanto fondate domande, relegati nel contesto, semplici comparse. Si unirono poi a questo gioioso coro i tecnici che dispensarono rassicurazioni sull’operato del Comune, sulla gestione dei contenziosi in atto, della riscossione dei tributi, dove la FCC, si prestò a riconoscere i debiti con un piano di rientro, guarda caso in successione ad una nostra interrogazione in merito proprio sui tributi non riscossi.

Continua a leggere…

APPELLO, DACCI UNA MANO!!!

15 ottobre 2016 at 15:44

Dacci una manoCari simpatizzanti, il M5S di Follonica ha deciso di tutelare i propri consiglieri stipulando alcune assicurazioni per la tutela legale. Come sapete il Movimento NON ha finanziamenti pubblici ed i propri attivisti, per il loro impegno, non percepiscono remunerazioni come avviene per gli altri partiti. C’è bisogno quindi di nuove forze per supportarci nell’intensa attività consiliare, forze economiche ma anche forze intese come impegno soggettivo, quella “Partecipazione attiva” che contraddistingue il Movimento. Non è sufficiente il voto, occorre impegnarsi fattivamente aiutandoci nell’attività politica.

Vi rivolgiamo quindi questo appello: abbiamo bisogno di persone che partecipino ai gruppi di lavoro e/o che versino una quota mensile per consentire di mantenere l’attività del Movimento.

CONTATTACI!!! E-mail:  info@follonica5stelle.it  Telefono: +39 324 89 97 491

VOTARE ! VOTARE! VOTARE!….MAGARI CON UN SI

15 aprile 2016 at 19:13

Logo_fermaletrivelle04bis-2Il Movimento 5 Stelle di Follonica, come prima istanza raccomanda i concittadini ad andare a votare per il Referendum del 17 Aprile citando Milena Gabbanelli: “il 17/04 al referendum votate quel che volete ma andateci. Un popolo evoluto, interpellato, risponde“. Però come Movimento abbiamo anche una nostra visione su come vorremmo fosse trattato l’ambiente e il tema dell’energia. Riteniamo folle che nel 2016 l’Italia investa il suo futuro energetico sui combustibili fossili, anche perché come Paese membro abbiamo aderito alla Conferenza sul Clima di Parigi, ove ci siamo impegnati a diminuire le immissioni nell’aria di anidride carbonica. Tuttavia vorremmo che il Governo sbloccasse gli investimenti sulle energie rinnovabili, che riteniamo siano il futuro energetico su cui investire.  Il nostro sarà un Sì convinto soprattutto per preservare il nostro territorio ed i suoi bellissimi paesaggi. A tal proposito Peppino Impastato, ci regalò questo insegnamento: “Se si insegnasse la bellezza alla gente, la si fornirebbe di un’arma contro la rassegnazione, la paura e l’omertà. All’esistenza di orrendi palazzi sorti all’improvviso, con tutto il loro squallore, da operazioni speculative, ci si abitua con pronta facilità, si mettono le tendine alle finestre, le piante sul davanzale, e presto ci si dimentica di come erano quei luoghi prima, ed ogni cosa, per il solo fatto che è così, pare dover essere così da sempre e per sempre. È per questo che bisognerebbe educare la gente alla bellezza: perché in uomini e donne non si insinui più l’abitudine e la rassegnazione ma rimangano sempre vivi la curiosità e lo stupore.”

LA SICUREZZA DEI PEDONI PRIORITA’ PER IL M5S

14 marzo 2016 at 18:40

Siamo tutti pedoniIl Movimento 5 Stelle di Follonica, alcuni giorni fa, ha ricevuto segnalazioni da alcuni cittadini residenti di Via Massetana in merito alla pericolosità della strada specialmente per i pedoni.
La situazione più critica risulta essere il tratto tra la rotonda del Centro Commerciale Pam e la rotonda del quartiere Corti Nuove/San Luigi, un tratto di strada che a causa di assenza di marciapiede nel lato sinistro in direzione Follonica, di attraversamenti pedonali scarsamente segnalati e dell’alta velocità degli autoveicoli fanno diventare un’azione pericolosa l’attraversamento pedonale della via, difatti tale via è stata teatro di incidenti gravi che hanno visto coinvolte persone e animali d’affezione.
I cittadini promotori delle segnalazioni si sono attivati, come suggerito dagli amministratori, per avviare una raccolta firme e hanno incontrato il primo cittadino, che pare abbia subordinato la sicurezza delle persone al difficile reperimento di poche migliaia di euro.

Continua a leggere…