image_pdfimage_print

SOCIETA’ DELLA SALUTE TOSCANA. ANOMALIA E BUSINESS DELL’ASSISTENZA SOCIALE

7 febbraio 2018 at 14:01

coeso-sdsmodDa tre società della salute (Coeso Area Grossetana, Colline Metallifere e Amiata grossetana) a una sola maxi Sds: Coeso Società della salute dell’area socio–sanitaria grossetana, brevemente detta «Coeso Sds Grosseto». Bacino di utenza: 20 Comuni della provincia.

Da Arcidosso a Scarlino, passando per Grosseto, Follonica, Massa Marittima e Montieri, Monterotondo per un totale di 170mila abitanti. È dunque andato in porto il progetto di riorganizzazione dei distretti socio-sanitari della Maremma voluto dalla Regione Toscana, che trova i suoi indirizzi nella legge Regionale 11 del 2017. Il 34% delle quote del nuovo consorzio sono attribuite per legge alla USL Toscana Sud Est, mentre il restante 66% ripartito trai Comuni in misura proporzionale alla popolazione.

Il Comune di Follonica è stato l’ultimo ad approvare la fusione sopra citata all’ordine del giorno dell’ultimo Consiglio. Premesso che il M5S ha sempre ritenuto le società della salute dei carrozzoni funzionali al sistema politico regionale monopolizzato da decenni dal Partito Democratico, questa fusione, checché ne dica il suo Presidente, e Sindaco di Monterotondo Termine, non ne migliora certo la sua funzionalità.

Continua a leggere…