image_pdfimage_print

TUTTO TACE SU MOBILITA’, VIABILITA’ E TRASPORTI?

4 luglio 2018 at 16:59

parcheggio-599963-660x368Sulla viabilità, trasporto pubblico e mobilità urbana, ad un anno dalla fine della legislatura targata PD-GENTE DI FOLLONICA-SEL-SOCIALISMO DEMOCRAZIA AMBIENTE, continua l’inerzia che perdura da 4 anni.

Nel 2014 in campagna elettorale tuttavia la coalizione di maggioranza, attualmente allo sbando e con l’evidente perdita di alcuni dei suoi componenti, prometteva l’ampliamento delle aree pedonali e a ZTL, una città moderna con il potenziamento del servizio navette per le spiagge ed il centro città, il completamento di piste ciclabili e l’introduzione del Bike-sharing, incentivi per l’acquisto di biciclette elettriche e/o pedalata assistita. Di tutto questo nulla è stato fatto. Il buon proposito di tenere lontano le auto dal centro anche al fine di diminuire l’inquinamento soprattutto nei mesi estivi è miseramente fallito. L’Amministrazione Benini è stata capace di inaugurare il “Central Parking” investendo circa 9 milioni di euro di denaro pubblico e allo stesso tempo far diventare il Parco della Rimembranza, uno dei parchi pubblici più storici di Follonica, un parcheggio. Di modernità in materia di trasporti e mobilità nemmeno l’ombra, nessuno dei parcheggi scambiatori periferici collegati da navette, alcun nuovi percorsi pedo-ciclabili e nuove zone a traffico limitato il tutto coordinato da un efficiente trasporto pubblico. A pochi mesi dalla scadenza della legislatura la Giunta Benini con i suoi assessori, fino ad ora silenti, pare che tirino fuori dal cilindro un project financing trentennale vincolando arbitrariamente così i bilanci delle future amministrazioni. Progetto che, se venisse confermato nei contenuti come pubblicato sulla stampa dal Gruppo Misto in Consiglio Comunale, troverebbe la forte contrarietà anche del Movimento 5 Stelle. Un progetto che prevede di far diventare tutti i parcheggi della città a pagamento come ad esempio via Golino, via Apuania. Sarebbe l’ennesima conferma dell’incapacità della Giunta Benini di amministrare e di avere una visione del futuro anacronisticamente ottusa. Intanto Follonica soffre dei soliti mali, troppo traffico, parcheggi selvaggi e scarsi servizi di mobilità sostenibile e non.

Per il Movimento 5 Stelle rimane vincolante potenziare prioritariamente il trasporto pubblico locale che deve essere più efficiente e meno inquinante, individuare parcheggi scambiatori collegati con navette alla città e al lungomare, piste ciclabili e nuove aree pedonali.

 

PRATORANIERI: CAOS TRAFFICO

8 giugno 2017 at 19:55

hotel-lido-follonicaLa Giunta a guida PD conferma le nostre perplessità sul piano del traffico presentato qualche tempo fa: un piano mal progettato, non organico, non partecipato, un grande flop.

Infatti è ormai evidente che a Follonica si procede senza un progetto complessivo della viabilità.  Tra i nostri amministratori non esiste più unione di intenti, ormai si va avanti per singole iniziative. Lo abbiamo visto con la cultura, lo vediamo con gli eventi musicali, e in ultimo proprio questo, la viabilità, ed in particolare quella del quartiere Pratoranieri, che da un anno a questa parte è stata stravolta senza alcun preavviso. Così siamo arrivati al ponte del 2 Giugno con un cantiere aperto sul lungomare tra l’hotel Lido e la Pensione Eden, perché l’Amministrazione decide di cambiare senso di marcia su quel tratto di strada.

Tanto spreco di energie per aver fatto la medesima viabilità al contrario?  Il traffico delle auto sarà anche ridimensionato, ma comunque bici, pedoni e auto saranno come sempre una miscela esplosiva in un tratto di strada frequentatissimo in estate.

La lungimiranza e qualità di una mobilità sostenibile così decantata dai nostri amministratori si riduce a questo?

Eppure non è così difficile avere una visione diversa del lungomare. Forse pensare a chiudere quel tratto di strada è così difficile?  Magari sostituire 50 posti auto con rastrelliere per biciclette avrebbe avuto molteplici benefici: in primis più sicurezza stradale, molta più vivibilità e la passeggiata sul lungomare degna di questo nome. Individuare possibili parcheggi, anche temporanei, incentivare l’uso della bici, soprattutto nei mesi estivi è oltre che salutare dal punto di vista ambientale, strategico dal punto di vista economico.

IL PIANO URBANO DEL TRAFFICO PER UNA CITTÀ SOSTENIBILE

11 aprile 2017 at 17:43

senzunoSi è fatto un gran parlare in questi giorni del nuovo piano del traffico che l’Amministrazione follonichese ha presentato nella commissione competente. Il M5S ritiene la mobilità un volano fondamentale della nostra vita che si evolve parallelamente allo sviluppo economico e sociale di ogni comunità tanto da diventare indispensabile e irrinunciabile.

La mobilità ha però dei limiti spaziali, temporali, oltre all’impatto ambientale ed energetico che genera. La soluzione a questi limiti è quindi data dalla necessità di rendere la nostra mobilità più sostenibile.

Vogliamo analizzare la proposta dell’Amministrazione cercando di portare il nostro contributo articolato in più comunicati che vadano ad approfondire i vari scenari espressi nella proposta del nuovo Piano del Traffico. Partiamo quindi analizzando la proposta che riguarda la riqualificazione del quartiere Senzuno.

Rimaniamo fedeli al programma presentato nel 2014, che prevedeva, attraverso un processo partecipativo, di trovare insieme alla cittadinanza il rilancio del quartiere Senzuno. Via della Repubblica chiusa al traffico veicolare, potrebbe essere un punto di partenza, inizialmente per la stagione estiva e successivamente per tutto l’anno, creando una ciclabile da una lato della strada che andrebbe a raccordarsi con i due tratti già esistenti, quelli della Pineta di Levante e del lungomare Carducci.

Continua a leggere…

LA SICUREZZA DEI PEDONI PRIORITA’ PER IL M5S

14 marzo 2016 at 18:40

Siamo tutti pedoniIl Movimento 5 Stelle di Follonica, alcuni giorni fa, ha ricevuto segnalazioni da alcuni cittadini residenti di Via Massetana in merito alla pericolosità della strada specialmente per i pedoni.
La situazione più critica risulta essere il tratto tra la rotonda del Centro Commerciale Pam e la rotonda del quartiere Corti Nuove/San Luigi, un tratto di strada che a causa di assenza di marciapiede nel lato sinistro in direzione Follonica, di attraversamenti pedonali scarsamente segnalati e dell’alta velocità degli autoveicoli fanno diventare un’azione pericolosa l’attraversamento pedonale della via, difatti tale via è stata teatro di incidenti gravi che hanno visto coinvolte persone e animali d’affezione.
I cittadini promotori delle segnalazioni si sono attivati, come suggerito dagli amministratori, per avviare una raccolta firme e hanno incontrato il primo cittadino, che pare abbia subordinato la sicurezza delle persone al difficile reperimento di poche migliaia di euro.

Continua a leggere…